Trasporti: vertice Abramo – Fedele su mobilità nel capoluogo

Gestione diretta della funicolare e lo sblocco del finanziamento di 1 milione 700 mila euro per l’autostazione. Questo il risultato di un incontro istituzionale tra il sindaco di Catanzaro,Sergio Abramo e l’assessore regionale ai Trasporti, Luigi Fedele.

Per quanto riguarda la Funicolare, questa  sarà assegnata alla gestione diretta dell’AMC ,per il rilancio e potenziamento del servizio. L’AMC dovrebbe farsi carico di parte del personale attualmente utilizzato da Ferrovie della Calabria  sull’impianto. La gestione diretta del Comune, attraverso AMC, consentirà nell’immediato di abbassare il costo del biglietto, oggi ritenuto molto oneroso dai cittadini, e di istituire un biglietto integrato che comprenda parcheggio, corsa della funicolare e corsa navetta dell’AMC lungo il centro storico.

Per l’Autostazione, invece, Fedele si è impegnato sbloccare il finanziamento di 1 milione 700mila euro finalizzato alla realizzazione dell’opera. Il finanziamento è praticamente fermo da sei anni. L’AMC ha presentato un progetto per la realizzazione di una struttura che servirà, essenzialmente, il parco autobus dell’azienda.

Altra opera in discussione, la stazione di Catanzaro sala e progetto elettrificazione Germaneto-Lamezia

Abramo ha chiesto all’assessore Fedele di farsi promotore di un tavolo tecnico con Trenitalia per affrontare intanto il problema del progetto di elettrificazione della linea Germaneto-Lamezia Terme che il primo cittadino ritiene inutile e inadeguato, in quanto i 90 milioni di euro previsti produrranno una percorrenza del percorso in 45’. “Nessuno prenderà mai quei treni” – ha detto Abramo – “visto che in macchina si arriva a Lamezia al massimo in 20’”. La proposta del sindaco è quella di rivedere il progetto, aumentare il finanziamento e realizzare un tracciato che consenta di dimezzare i tempi di percorrenza, fissandoli al massimo in 25’. Nello stesso tavolo tecnico, bisognerà affrontare con Trenitalia la spinosa questione della stazione di Catanzaro sala che, colpevolmente, è stata dismessa da Ferrovie dello Stato e consegnata al Comune. “Trenitalia ci dovrà dire cosa vuole fare della stazione, ma soprattutto dei 13 chilometri di strada ferrata che sono stati dismessi fino a Lido”,ha detto ancora Abramo.

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *