Visita Mattarella: Capellupo, Abramo poteva fare di più …

 

“Si è trattato sicuramente di un evento di alto livello istituzionale, unico nella storia della Calabria, che doveva essere una occasione di partecipazione popolare. Ricorderemo l’appello del Presidente ai calabresi, un richiamo solenne all’essere cittadini attivi ed impegnati nella costruzione quotidiana della propria comunità con l’intensa affermazione “Lo Stato ha il volto della vita di ogni giorno, lo Stato siamo tutti noi”. Parole che dicono tanto e raccontano molto della vita, anche, personale del Presidente Mattarella”.

Commenta quasi’ a caldo’ la presenza del Presidente della Repubblica a Catanzaro per inaugurare  la Cittadella Regionale, il consigliere comunale Pd, Vincenzo Capellupo, al quale non è piaciuto l’intervento del sindaco, Sergio Abramo.

mattarella 20

“La visita presidenziale è stata, anche, l’opportunità per dare ampio respiro a problemi ed opportunità della Calabria, in questa direzione sono andati gli interventi del Presidente della Regione, Mario Oliverio, e del Presidente del Consiglio Regionale, Nicola Irto: dalla necessità di una presenza più numerosa di magistratura e di forze dell’ordine, alla solidarietà verso i tanti calabresi a vario titolo intimiditi dalla ‘ndrangheta, al forte richiamo al bisogno di lavoro come strumento di prevenzione dell’illegalità e di affermazione dei diritti”, continua Capellupo, “dispiace, senza strumentalizzazioni ed anzi non avrei voluto fosse così, che il Sindaco della città Capoluogo di Regione, il cui gonfalone era al fianco di quello della Regione Calabria e della bandiera della Presidenza della Repubblica, non abbia colto l’importante momento istituzionale con il suo intervento”.

Ed il consigliere comunale del Pd chiarisce: “Se si ha il Capo dello Stato davanti una volta nella vita, se si ha una platea fisica composta da tutti i sindaci e le autorità della Calabria, se si ha una copertura mediatica che arriva direttamente nelle case di tutti i calabresi, ti aspetti che il Sindaco del Capoluogo faccia valere la sua autorevolezza istituzionale entrando nel merito dei problemi e delle proposte, in un certo senso anche buttando uno schiaffo comunicativo all’onta di Catanzaropoli che tanto ha infangato l’immagine di tutte le istituzioni cittadine. Eravamo tutti con lui, pur nelle diversità, perché da catanzaresi ci rappresentava tutti. Ed invece no, il Sindaco Abramo ha utilizzato l’occasione per rivendicazioni piccole e di basso profilo. Per dire, tra i sorrisi dei presenti in sala, che a Catanzaro è partita da un mese la differenziata in alcuni quartieri con il presunto risultato del 65%.(…)”.

“Che peccato, lo avremmo voluto sentire parlare più approfonditamente di unità regionale, di buone pratiche, di identità, di problemi si ma senza lagne, di cose da fare per la Calabria, del ruolo della città Capoluogo di Regione. Parlare come sindaco dei catanzaresi e come guida dei tanti sindaci ed amministratori locali che quotidianamente aprono le porte dei propri comuni per assicurare servizi alle proprie comunità tra pressioni, affanni, assenza di risorse per puro amore di comunità e passione civica, amministrando con il cuore. Avremmo voluto da cittadini e da amministratori, che l’occasione non venisse persa e che la città fosse istituzionalmente rappresentata con più autorevolezza”, conclude Capellupo, “ci rimarrà, quindi, nel complesso l’intensità di una giornata storica con il neo di qualcosa che, purtroppo, doveva andare diversamente”.

2 Comments

  1. Anna Zampina scrive:

    e che te lo dico a fare?

  2. GENNARO RAFELE scrive:

    risposta al consigliere per quanto riguarda l’articolo su catanzaro politica.it

    volevo rispondere con molta tristezza al consigliere , del pd per quanto riguarda l’articolo su cz politica
    perche’ dovete sempre puntare il dito sul sindaco ABRAMO?
    una persona conscia dei doveri quotidiani che lavoro per la cittadinanza circa 16 ore al giorno , che solo lui può’ amministrare una città’ un po’ esigente come la nostra ., che ha’ dimostrato in questi 4 anni meravigliosi di risolvere parecchi problemi che attanagliavano il capoluogo , allora mi domando e’ dico perché’ a ogni articolo ce’ attacco personale? ma !!!!! forse perché’ il sindaco a fatto quello che l’amministrazione precedente non e’ riuscita a realizzare , perché’ come cittadino ed elettore io e tanti rappresentanti cittadini siamo un po’ stizziti , per questi attacchi personali ,che secondo me’ la politica si fa’ diversamente , ancora si parla di catanzaropoli , invece di ammettere che il nostro sindaco insieme ad altri esponenti anno portato la felicita’ a CZ salvando l’azienda della mobilita’ dal fallimento creato dalla amministrazione olivo , risanamento del debito comunale , politeama anch’esso salvato , l’unico sindaco che e’ riuscito a fare la differenziata a CZ , la CZ servizi era devastata e ora nutre di ottima salute finanziaria , più’ le opere pubbliche , recuperati i finanziamenti del porto di CZ lido , mentre caro consigliere il suo leader OLIVERIO i finanziamenti del porto li vuole destinare per altro , quindi non mi prolungo più’ di tanto, in fine voglio dire questo e SERGIO l’uomo che ha fatto tutto ciò’ .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *