Unità D’Italia: i dannati di Fenestrelle

 

fortezza fenestrelle 02 bis

La Fortezza di Fenestrelle, in Piemonte. A molti questo luogo non suggerirà nulla, nell’immediato. Eppure – secondo quanto riferito da numerosi storici – fu un autentico lager ante litteram. Vi finirono dentro, dopo la sconfitta del Regno delle Due Sicilie, molti soldati rimasti fedeli ai Borboni o comunque a quella che consideravano a tutti gli effetti la loro patria.

Gli avvenimenti che si susseguirono intorno all’Unità d’Italia , videro la persecuzione di ufficiali e soldati borbonici, in particolare proprio a Fenestrelle. Tra questi anche dei calabresi.Lasciati in preda a malattie, freddo e stenti, alcuni di loro si organizzarono per una rivolta, repressa nel sangue. Altri fecero finta di arruolarsi per poter poi disertare ed unirsi alle bande dei briganti.

Moltissimi finirono sepolti in una vasca, che fungeva da fossa comune, ricoperta di calce.

I prossimi 4  e 5 luglio, i “Comitati delle Due Sicilie”, associazione storico-culturale d’impronta borbonica, si recherà sulle alpi piemontesi per un omaggio a tutti coloro che sono morti all’interno della fortezza.

 

lapide fortezza Fenestrelle

Al ritorno, si ritroveranno davanti al museo lombrosiano. Cesare Lombroso, criminologo, aveva elaborato la teoria in base alla quale un essere è criminale per nascita, nel senso che certe forme del cranio, o comunque certe caratteristiche anatomiche, non possono che essere associate a comportamenti necessariamente criminosi.

Non è tutto. “ Lombroso credeva che una persona nata a Sud doveva per forza essere inferiore ad una nata nell’area nordica”, aggiunge Francesco Camastra, delegato catanzarese per i “Comitati delle Due Sicilie, “dunque,uno dei primi razzisti della storia”.

 

Per completezza d’informazione, occorre ricordare che alcuni autorevoli  storici,come Alessandro Barbero, nel suo libro ” I Prigionieri dei Savoia”(Laterza) fanno della vicenda una ricostruzione diversa.In sostanza, un falso mito quello di Fenestrelle come lager per i soldati borbonici. 

E.S.

Nelle Foto: Fortezza di Fenestrelle e lapide a ricordo dei soldati morti all’interno del carcere.

 

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *