Unioni Civili: Aleni (Fi), legge criticabile

 

Unioni Civili, l’approvazione della normativa fa discutere. Sull’argomento una breve riflessione di Norma Aleni, Responsabile Provinciale Forza Italia Scuola, Università, Cultura, che pubblichiamo.

montecitorio camera

La legge sulle Unioni Civili ci farà capire a breve quanto questa legge sia criticabile per parecchi aspetti.
La prima che salta agli occhi è la norma delle pensioni di reversibilità. Ma come, fino ad ora non si era messa in discussione la reversibilità per i vedovi e le vedove?
E dovrebbe chiarirsi meglio anche Tito Boerio, presidente dell’Inps, che fino a ieri ha allarmato gl’Italiani per il bilancio in rosso dell’Inps, anche per il buco di 600 milioni per il bonus assunzioni ed oggi, su tutti i giornali, afferma che i costi per la reversibilità delle coppie gay sono sostenibili. Ma allora i soldi di noi contribuenti ci sono o no nelle casse dell’Inps?
La legge sulle Unioni civili, è stata concepita come una norma senza morale, come se per gli omosessuali non fossero importanti la dignità e l’etica, che non si misurano dalle scelte sessuali, ma dall’intelligenza e dal rispetto verso la persona umana.
Se io fossi lesbica, mi sentirei offesa da quanto la Cirinnà ha espresso con la sua legge, che introduce l’obbligo di reciproca assistenza morale e materiale, il diritto di eredità, la possibilità di chiedere gli alimenti in caso di separazione, ma non l’obbligo alla fedeltà. E, allora, io mi chiedo cosa intende la Cirinna per obbligo morale, se un\una patner può tradire il compagno o la compagna? Che cos’è la morale per lei o per la Boschi, che oggi appaiono abbracciate su tutti i quotidiani, come se avessero partorito il codice di Hammurabi?
In questa legge sono menzionati solo i diritti? Ed i doveri?
L’obbligo alla fedeltà è un dovere sacrosanto. E’ tutto: è un concetto che racchiude il rispetto, il sentimento, l’impegno, il sacrificio, la fiducia, la dedizione fisica e spirituale. E’, in una sola parola, lealtà.
Ma questa è l’unica parola bandita dal Governo Renzi, come ben sappiamo noi Italiani.
Norma Aleni
Responsabile Provinciale Forza Italia
Scuola, Università, Cultura

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *