Soprintendenze: Iaconantonio, tutelare esigenze del capoluogo

 

“Il sindaco Sergio Abramo intervenga in maniera forte con il nuovo sottosegretario alla Cultura, la calabrese Dorina Bianchi, per scongiurare il pericolo che la riforma delle Soprintendenze orchestrata dal ministro Franceschini penalizzi ancora una volta la città di Catanzaro. Il Capoluogo non può perdere le sue funzioni di Direzione regionale per i Beni e le attività culturali della Calabria”.

consiglio comunale 22 b isE’ quanto affermato dal dal capogruppo e coordinatore provinciale di Italia dei Valori, Domenico Iaconantonio, che precisa: ” L’istituzione di due Soprintendenze uniche a Cosenza e Reggio Calabria, senza assegnare a Catanzaro il ruolo di coordinamento generale, sarebbe l’ennesimo e gravissimo colpo che da Roma stanno per infliggere al Capoluogo, per di più nelle stesse giornate in cui la possibile chiusura del Parco archeologico di Scolacium diventa un caso a livello nazionale. Il sottosegretario calabrese ha ora l’occasione migliore per dimostrare subito la sua attenzione alle esigenze, legittime, del Capoluogo di regione, che ha sempre avuto una funzione chiave nella gestione dei Beni culturali calabresi e non può perdere, adesso, il ruolo che gli spetta proprio in quanto Capoluogo. Mi auguro che Abramo rappresenti al sottosegretario Bianchi tutta la contrarietà dell’Amministrazione e dei cittadini nei confronti di una spartizione che risponde a logiche difficili da comprendere”.

 

1 Comment

  1. Anna Zampina scrive:

    Allora si…aspetta e spera…Dorina Bianchi farebbe gli interessi di Catanzaro? Ma quando mai! Parole al vento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *