Scalzo: Bilancio, i conti non tornano…

Il capogruppo del Pd in Consiglio Comunale  parla di una Giunta che naviga a vista e della necessità di una equità della pressione tributaria

 

Catanzaro – Salvatore Scalzo affida ad una radio locale la sua disamina sul bilancio  di previsione recentemente presentato dal sindaco, Sergio Abramo e che dovrà essere discusso in Consiglio Comunale il 12 settembre prossimo. Scalzo parla di elementi che necessitano un approfondimento, ma poi fa riferimento “al livello delle spese correnti che superano, con quasi 92 milioni di euro, di circa 300.000 euro l’ammontare delle spese correnti del 2011 e di oltre otto milioni di euro il livello del2012”.

Qualcosa non torna,ribadisce il capogruppo Pd : “Come si fa a parlare di aumenti delle tasse, senza porre in campo, dall’altra parte, una ristrutturazione della spesa corrente che porti a risparmi ciclici e che dia un senso davvero al sacrificio richiesto ai cittadini? “.

Scalzo  ricorda,appunto, che lo sforzo economico chiesto ai catanzaresi è davvero notevole,considerata una  pressione fiscale più che raddoppiata,passando da una tassazione di 285 euro per abitante nel 2008,a una di 594 euro  nel 2012. Il rappresentante in Consiglio Comunale per il Partito Democratico  torna a chiedere una tassazione secondo equità e annuncia iniziative sul bilancio, intendendo promuovere un incontro con partiti, associazioni e  società civile. “ Non bisogna dimenticare”,conclude,” che questo documento è il cuore della vita di una comunità ed è doveroso, per tutta la politica locale, portarlo alla conoscenza e alla discussione del maggior numero possibile di cittadini”.

 

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *