Metropolitana di superficie: Cardamone, perchè la Regione non avvia i lavori?

 

“La realizzazione della metropolitana di superficie rappresenta un’assoluta priorità da realizzare al più presto per colmare le lacune che il Capoluogo presenta nel settore della dotazione infrastrutturale e della mobilità. In seguito alla sottoscrizione dell’Apq fra Regione, Provincia e Comune nello scorso anno, l’iter della pratica  è ora in fase di stallo dopo l’insediamento della nuova giunta regionale di centrosinistra”.

 

cardamone ivan

 

Ad affermarlo il presidente del Consiglio Comunale di Catanzaro, Ivan Cardamone, che evidenzia come “ Gli sforzi profusi dalla precedente amministrazione regionale di centrodestra avevano consentito di recuperare le risorse necessarie per appaltare i lavori finanziati con il POR Calabria FESR 2007-2013 (asse prioritario VI “Reti e collegamenti per la mobilità”) per un importo complessivo pari a 145 milioni di euro. La firma del contratto da parte della Regione  doveva, quindi, essere ormai formalizzata per consentire l’avvio dei lavori e quindi la stesura del progetto esecutivo  e sbloccare, così, il naturale percorso di un’opera destinata a cambiare il volto del Capoluogo”.

Invece, insiste Cardamone, “Non si comprende perché l’iter si è arenato e vive una fase di stallo burocratico. Quali sono i motivi che impediscono la sottoscrizione del contratto  ? Catanzaro, ma direi tutta la regione, non può perdere ulteriore tempo. La metropolitana di superficie, infatti, non solo consentirebbe di razionalizzare, velocizzare e migliorare tutti gli spostamenti di coloro che raggiungono il Capoluogo di regione quotidianamente per motivi di studio o di lavoro, ma permetterebbe anche di realizzare un raccordo strategico con l’intero territorio, collegando il Polo direzionale del Corace al centro storico, ai vari quartieri fino a Lido  e fino a comprendere la fascia jonica e l’area dell’aeroporto di Lamezia. Vedrebbe, così, finalmente la luce un sistema di trasporti che permetterebbe alla città  di rivoluzionare il suo assetto e di proporsi come autentico riferimento istituzionale, economico e culturale dell’intera regione. Quella del “Pendolo” è una sfida che Catanzaro non si può permettere di perdere”.

 

metropolitana 9

 

“ La Regione ha il dovere e la responsabilità di dare seguito ad un iter già avviato e concluso da tempo  grazie al minuzioso e costante lavoro della giunta regionale di centrodestra”, conclude ancora Cardamone, “ Il nuovo esecutivo regionale non perda, dunque, ulteriore tempo e proceda alla stipula del contratto e quindi all’apertura dei cantieri che potranno dare anche una boccata d’ossigeno  alla grossa piaga della disoccupazione”.

 

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *