Il passato giallosso che ritorna: Catanzaro aspetta Claudio Ranieri

 

L’arrivo è previsto per le 17.3o. Sarà ricevuto dal sindaco, Sergio Abramo e successivamente, alle 18.oo la cerimonia ufficiale in Consiglio Comunale.

Attesa, nel capouogo di regione per il conferimento della cittadinanza onoraria a Claudio Ranieri, attuale tecnico del Leicester, squadra campione della premier league e calciatore tra i più amati  del passato giallorosso, quando il Catanzaro giocava alla pari, o quasi, anche con i club più blasonati.

ranieri 03

Ad accogliere e riabbracciare Ranieri, alcuni degli altri protagonisti di quelle fortunate stagioni agonistiche: Adriano Banelli, Fausto Silipo, Massimo Palanca, Alberto Arbitrio, Paolo Braca, Gianni Improta, Ubaldo Novembre, Roberto Papa. E quelli fuori dal campo: il mitico massaggiatore Masino Amato, i medici Geppino Martino e Bruno Pane, il dirigente Mario Guarnieri, la figlia di don Nicola Ceravolo, Mariella. E poi ancora Tato Sabadini, che a Catanzaro è arrivato poco dopo, ma con Ranieri ha giocato insieme per cinque campionati e un’altra leggenda del calcio in giallorosso come Dino Bigagnoli. E pure Emilio Barone, Franco Cittadino, Albino Barbuto. In platea saranno presenti il presidente e il vicepresidente del Catanzaro calcio, Giuseppe e Gessica Cosentino, il direttore sportivo Antonello Preiti, autorità militari e religiose, il presidente della Lega nazionale dilettanti Antonio Cosentino e il numero 1 della Federcalcio calabrese, Saverio Mirarchi. E ancora il pubblico, che si aspetta numeroso, e 200 bambini delle scuole calcio della città.

Per l’occasione, e in considerazione del previsto corposo afflusso di tifosi e appassionati, l’amministrazione comunale installerà due maxischermi che trasmetteranno in diretta la cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria: il primo sarà montato nel cortile del palazzo comunale, il secondo nella sala Commissioni, dello stesso stabile sede del municipio, accanto alla sala del Consiglio.

 

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *