Fondazione Campanella. Nostra intervista al Direttore Sanitario, Doldo: “C’è molta amarezza,dopo tanti anni si discute ancora del sesso degli angeli”

Nulla di fatto o quasi, per la Fondazione Campanella, i cui dipendenti, ieri hanno lungamente protestato sotto la sede dell’assessorato regionale alla Salute, a Catanzaro.Una protesta culminata anche con il blocco parziale del traffico nei pressi dello stesso assessorato e che si è articolata parallelamente ad un tavolo di trattativa – cui ha partecipato anche il presidente della Giunta Regionale e Commissario ‘ad acta’ per la Sanità, Giuseppe Scopelliti- durato fino a tarda notte, circa le 3.00.

Questa mattina, i dipendenti della Fondazione sono regolarmente al lavoro, ma le prospettive circa il loro futuro e quello dello  stesso Polo Oncologico, cui la “Campanella” sovrintende, preoccupano enormemente.

Sull’ argomento, la nostra intervista aPatrizia Doldo, Direttore Sanitario della Fondazione Campanella.

Quali  novità sostanziali sono emerse dal tavolo di trattativa  tenutosi  ieri?

Nessuna novità in particolare, è stato detto che lunedì, in Consiglio Regionale, sarà approvato un provvedimento che autorizzerà i vertici della Fondazione a continuare l’attività, in attesa che una commissione paritetica, Regione -Università, studi la situazione circa le unità operative che debbono tornare in Azienda e con quale badget economico.Inoltre, dovrà essere trovata una soluzione per i lavoratori che non resteranno in Fondazione e che dovrebbero transitare in Azienda. L’unica amarezza è che dopo tanti anni si debba ancora discutere del sesso degli angeli…

Il protocollo d’intesa tra regione  ed Università è affossato definitivamente?

Questo su cui si discute è uno stralcio del protocollo: effettuato per consentire alla Fondazione di sopravvivere. Noi abbiamo già indicato una data: fine mese. Dopo non si potrà più andare avanti, non abbiamo più ricoveri, non abbiamo più ambulatori specialistici e le sale operatorie sono chiuse ormai da più di una settimana, quindi….

Sotto l’aspetto economico, sono stai promessi fondi per il 2013?

Nulla, il problema resta ancora da risolvere, così come l’accreditamento di 35 posti letto e quindi dell’assegnazione del badget 2013.

Per quanto riguarda le lettere di licenziamento per i lavoratori? Le voci in questo senso hanno trovato piena conferma proprio ieri, durante la manifestazione…

Sono stati avvisati i sindacati per quanto riguarda la procedura di mobilità…

Alfonso Scalzo

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *