Elezioni Regionali: Tar, devono essere indette entro 10 giorni. Domani Conferenza stampa associazioni ricorrenti

 

Poche righe per indicare il da farsi. Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Calabria, sezione Prima, “ordina al Vice presidente della Giunta Regionale della Calabria di adottare i provvedimenti  di indizione delle consultazioni regionali, entro dieci giorni, successivi alla data della comunicazione in via amministrativa della presente ordinanza(…)”.

E’ quanto sancito dal Tar in relazione al ricorso presentato da Cittadinanza  Attiva, Comitato art. 48, Il Pungolo,Cittadini Attivi Non Solo Catanzaro, Movimento Difesa del Cittadino contro la Regione Calabria, in relazione proprio alle vicende susseguitesi al caso Scopelliti ed alla mancata indizione di nuove elezioni regionali.
tribunale amministrativo regionale

“Per fortuna, c’è un giudice a Berlino e la democrazia, impedita per alcuni mesi, adesso può riprendere il suo corso. Il muro di cemento armato,  costruito con l’utilizzo di cavilli e  furbizie, per impedire ai cittadini di tornare alle urne una volta dimessosi il Presidente della Regione, è stato abbattuto dalla magistratura amministrativa”, commenta l’avvocato Francesco Pitaro, legale rappresentante dei ricorrenti citati, ”si è andati avanti, dalla data di dimissioni del presidente Scopelliti,  violando sistematicamente la legislazione vigente e la Costituzione. Per mesi, ha guidato la Regione un Presidente facente funzioni, non eletto dai calabresi, che ha assunto una manifesta condotta omissiva in merito alla convocazione dei comizi elettorali. Il TAR, in accoglimento delle nostre tesi giuridiche, ha certificato le omissioni della Stasi ed ha restituito ai calabresi il diritto al voto. Rimangono, nel prendere atto con soddisfazione della decisione dei giudici amministrativi, da accertare responsabilità civili e penali per gli atti assunti da marzo in avanti”.

Sulla vicenda è indetta per domani, venerdì 5 settembre alle ore 13,00 nella Sala Concerti del Comune di Catanzaro. Saranno presenti rappresentanti delle Associazioni e dei Movimenti ricorrenti per illustrare il percorso intrapreso, le ragioni e gli effetti della sentenza medesima.

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *