Consiglio, approvato Bilancio previsione. Giglio, una parte dell’opposizione ha rinunciato al suo ruolo

 

“Se si guarda alle assenze in aula, dispiace constatare che una parte dell’opposizione abbia rinunciato ad esercitare il suo ruolo”.
Antonio Giglio, consigliere comunale del Gruppo Psi-Pse, contattato telefonicamente, non gira intorno all’argomento e sottolineando i ‘numeri’ che hanno condotto all’approvazione del documento contabile ( 14 a favore, 4 contrari e 4 astenuti) in sede di Consiglio Comunale, stigmatizza alcune assenze di troppo.
Risultato, “dopo una discussione durata circa 7 ore, Bilancio di previsione approvato ed emendamenti, di carattere sostanziale, bocciati”.

Antonio Giglio Consiglio 300

Gli interventi respinti, presentati “apertamente al Consiglio”, erano stati sintetizzati in una nota congiunta dallo stesso Giglio e dal consigliere Pd, Vincenzo Capellupo.
Tra l’altro si prevedevano interventi per 100 mila euro al fine di detassare da tributi comunali le onlus che si occupano di assistenza a persone svantaggiate o in stato di povertà e 100mila euro per detassare sempre dai tributi comunali quanti aprono nuove attività commerciali nei centri storici.
“Si tratta di due misure sperimentali di assistenza a terzo settore ed imprese, reali e non propagandistiche come accaduto di recente sul centro storico di Catanzaro”, spiegavano i due consiglieri.
“ Ed ancora in uscita dalla voce Congressi e spettacoli, parte del cospicuo aumento previsto dal Sindaco in vista della campagna elettorale del prossimo anno, spostando come segue: 25 mila euro per Archivio Storico Comunale di Catanzaro e Biblioteca Filippo De Nobili; 10 miila euro per studio fattibilità per recupero porte storiche città di Catanzaro e patrimonio artistico; 10mila euro per avvio attività di ricerca storica sulla Catanzaro sotterranea; 5mila euro per attivazione aree wi-fi gratuito nei principali parchi, giardini e piazze della città; mille euro per consentire finalmente la messa in opera dell’impianto per le videoriprese Consigli comunali; 9mila euro per attività nelle scuole di recupero e diffusione identità culturale”, aggiungevano Giglio e Capellupo.
“ Ma non ci siamo fermati qui, grazie alle tante sollecitazioni ricevute dai cittadini catanzaresi, abbiamo previsto anche: 10mila euro per la gratuità di biglietto sulle corse AMC per persone con disabilità; 20mila euro per la sperimentazione dell’istituzione del biglietto integrato AMC – Ferrovie della Calabria e per gli under 35; 50 mila euro per salvare il Convitto Nazionale Galluppi consentendo il nuovo bando per i convittori; 40mila euro per i lavori di ripristino dell’area attrezzata sotto Piazza Fontana nel quartiere Gagliano; 10mila per la manutenzione della viabilità pedonale del rione Samà; 8mila euro per la riqualificazione del giardinetto pubblico distrutto di Via Massara; 20mila euro per le scuole di teatro della città di Catanzaro; 10mila euro per gli sport minori; 20mila euro per la manutenzione delle Pinete di Siano e Giovino”, concludevano gli stessi consiglieri comunali.
Emendamenti respinti, dunque. “Noi comunque continueremo a fare opposizione a testa alta”, riferisce ancora Giglio, senza rinunciare ad esercitare il nostro ruolo, responsabilmente”.

Alfonso Scalzo

1 Comment

  1. Anna Zampina scrive:

    ma quando staccano la spina e finisce quest’agonia? Forza Giglio, Capellupo ed quei consiglieri di opposizione che la fanno col cuore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *