Category: NEWS

Consiglio Comunale approva tre pratiche. Poi manca il numero legale

 

Il consiglio comunale, presieduto da Ivan Cardamone, riunitosi in seduta di seconda convocazione, ha approvato tre pratiche delle ventuno iscritte all’ordine del giorno dei lavori.

comune catanzaro 08

Si tratta delle delibera di adesione al principio di consumo suolo zero, impostata sulla base della legge regionale 19/2002 articolo 27 quater. La pratica ha ricevuto quattordici voti favorevoli e cinque astensioni. Con undici voti favorevoli, l’aula ha licenziato l’adozione delle varianti urbanistiche parziali al vigente Prg per il rifacimento degli attraversamenti del metanodotto in prossimità del fiume Corace. Prima che il presidente dichiarasse chiusa la seduta per sopraggiunta mancanza di numero legale, l’assemblea, con undici voti favorevoli e tre astensioni ha approvato una pratica di debito fuori bilancio scaturito da un contenzioso del comune con RO.GU costruzioni. In apertura di seduta l’aula, su proposta del consigliere Antonio Giglio, ha osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Domenico Menniti, già consigliere comunale, deceduto qualche giorno addietro.

 

Consiglio: Corsi passa all’Udc

 

“In questo clima di confusione del panorama politico nella città di Catanzaro, oggi c’è un dato evidente, sensibile, importante, che mi restituisce una storia scritta negli anni passati, perché con questa dichiarazione voglio rendere noto, soprattutto ai tanti amici che negli anni mi hanno supportato nella mia esperienza politica, che da oggi appartengo e aderisco al partito dell’Udc”.

E’ quanto affermato dal consigliere comunale Antonio Corsi.

antonio corsi“La mia è una scelta convinta, che mi appartiene nei valori, che mi appartiene per il percorso che questo Partito ha intrapreso quello, cioè, del dialogo aperto senza prescrizioni. Un percorso nel segno della discontinuità rispetto al passato e che tiene presente un solo e autentico valore: quello del bene della città e dei catanzaresi tutti”, continua Corsi, ” aggiungo di più, discontinuità e nuove prospettive ci dovranno differenziare rispetto all’esperienza politica dell’ attuale amministrazione di palazzo de Nobili”.

“Si apre, dunque, per me, un nuovo percorso impegnativo ma allo stesso tempo esaltante, che ci vedrà proiettati nella costruzione di una lista per la prossima competizione elettorale amministrativa nella città di Catanzaro, dove con il contributo di tutti, ne sono certo, l’Udc potrà recitare un ruolo da protagonista, quale soggetto portatore di una politica che mette al centro i reali bisogni della gente (…)”.

 

Complesso San Giovanni: firmata convenzione Comune- Università

 

Il sindaco Sergio Abramo e il rettore dell’università Magna Graecia, Aldo Quattrone, hanno firmato la convenzione che concede in comodato d’uso gratuito parte del complesso monumentale San Giovanni, per l’espletamento delle attività universitarie di alta formazione.Ha siglato l’accordo anche il dirigente del settore patrimonio, provveditorato e partecipate, Andrea Adelchi Ottaviano.

Il piano terra dello storico immobile sarà destinato a sede universitaria per master, corsi di specializzazione, dottorati, corsi di perfezionamento e di aggiornamento.

abramo-e-quattrone“Saranno circa millecinquecento gli studenti che popoleranno questo edificio” – ha commentato Abramo – ” la cosa importante è che il San Giovanni manterrà la sua funzione di polo museale. Non stiamo lasciando nulla di intentato per risollevare le sorti del centro storico della città e sono sicuro che tra un po’ di tempo saremo in grado di raccogliere i frutti del nostro instancabile lavoro”.

“Vogliamo portare vivacità culturale in questo edificio perché lo merita” – ha affermato Quattrone – ” è giusto che ci sia armonia tra un’istituzione universitaria e la città. Quella di oggi è una giornata importante perché abbiamo inseguito questa soluzione per tanto tempo e numerose sono state le insidie che abbiamo dovuto superare”.

 

Giunta aggiorna Piano Lavori Pubblici: fino al 2019 risorse per oltre 53 milioni. Approvato programma manifestazioni natalizie

 

Catanzaro – Aggiornato il Piano triennale 2017-2019 dei lavori pubblici. E’ tra le decisioni assunte dalla Giunta comunale, presieduta dal sindaco Sergio Abramo.

Catanzaro - panorama 1Corposo il capitolo riservato agli interventi nelle aree degradate che, per il 2017, ammonta a 17 milioni di euro. Altra fetta importante viene assorbita, sempre nel 2017, per le manutenzioni per le quali sono state previste somme che ammontano a sette milioni di euro. Spicca anche il potenziamento della rete idrica (3 milioni di euro) e della rete fognaria(2 milioni di euro). Sarà potenziata anche la rete di illuminazione pubblica(450 mila euro).Sempre nel 2017 saranno investiti 800 mila euro per la manutenzione e l’adeguamento sismico della scuola elementare del quartiere Aranceto. Stessa cifra per l’efficientamento energetico della scuola Murano, mentre 550 mila euro sono stati destinati per il centro della scolarizzazione e l’infanzia, 800 mila euro per l’adeguamento strutturale e l’efficientamento energetico della scuola di via Molise. Per il 2017, dunque, è prevista una disponibilità finanziaria derivante da entrate con destinazione vincolata per legge di 25 milioni 693 mila euro, mentre 7 milioni 181 mila euro sono gli stanziamenti di bilancio. In totale, 32 milioni 874 mila euro. Nel 2018 le risorse disponibili ammontano a 11 milioni 117 mila euro; per il 2019 la spesa prevista è di 9 milioni 408 mila euro.

L’esecutivo ha anche accolto la proposta di aggiornamento del piano degli obiettivi 2016/18 e dell’annualità 2016. Formalizzata l’adesione al Sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale di cittadini e imprese (SPID) al fine di consentire loro di poter accedere a tutti i servizi  on line del Comune di Catanzaro con un’unica identità digitale.

Licenziato il programma delle manifestazioni natalizie,curato da alcune associazioni locali, che integra il calendario di iniziative previste nel centro storico nell’ambito del progetto “A farla amare comincia tu”.

 

Cgil Catanzaro : Mammoliti nuovo segretario

Raffaele Mammoliti  è stato eletto dall’assemblea generale della Cgil di Catanzaro, all’unanimità,  Segretario Generale della stessa struttura sindacale territoriale.

Si avvicenda a Giuseppe Valentino. Alla riunione erano presenti il Segretario Generale della Cgil Calabria, Angelo Sposato ed il Segretario Nazionale della Cgil, Franco Martini.

manifestazione 11

Nella Foto: manifestazione Cgil

 

Martedì Consiglio Comunale

Catanzaro- Convocato il Consiglio Comunale per martedì prossimo 20 dicembre alle 11.oo. Previsto anche l’eventuale secondo appello, fissato per giovedì 22 alla stessa ora.

Ivan CardamoneVentuno i punti iscritti all’ordine del giorno dei lavori di cui diciassette riguardano debiti fuori bilancio scaturenti da sentenze del giudice di pace e del tribunale. Completano la convocazione l’adesione al principio di consumo suolo zero, legge regionale 19/2002; la dichiarazione di non utilità di beni espropriati, proposta di transizione; adozione delle varianti urbanistiche per il rifacimento degli attraversamenti del metanodotto in prossimità del fiume Corace e un ordine del giorno per l’istituzione del garante per i debiti delle persone private della libertà personale.

Nella foto: il Presidente del Consiglio Comunale, Ivan Cardamone

Autorizzazione supermercato : Comune, sentenza Tar ci da ragione

 

Catanzaro – << L’ordinanza n. 14 con cui il Comune lo scorso 9 settembre aveva disposto la chiusura immediata,perché senza titolo, del supermercato Eurospin di via Lombardi, era stata adottata legittimamente. La cessazione dell’efficacia della stessa ordinanza è avvenuta contestualmente al rilascio dell’autorizzazione commerciale. La correttezza dell’operato del Comune si evince dalla sentenza del TAR Calabria, N° 2372/2016, sull’impugnazione proposta dalla ditta Rotundo>>.

Comune di Catanzaro 10E’ quanto si legge in una nota diffusa alla stampa da palazzo De Nobili.

<< Il TAR, nel prendere atto del rilascio da parte del Settore Attività Economiche e SUAP dell’autorizzazione commerciale “all’esito di una ampia ed articolata motivazione”, con contestuale dichiarazione della cessazione dell’efficacia della misura cautelare della chiusura immediata dell’esercizio commerciale di cui alla precedente ordinanza n. 14 del 9 settembre 2016, ha dichiarato la sopravvenuta carenza di interesse al proseguimento del ricorso>>, si legge ancora nella nota.

<< Di fatto il Collegio, pur evidenziando che il provvedimento adottato dal Comune è certamente favorevole alla società Rotundo e Figli S.a.s, ha ritenuto di non pronunciare sentenza di merito per cessazione della materia del contendere non essendo la pretesa del ricorrente risultata pienamente soddisfatta>>, continua la nota, << in quanto “l’autorizzazione costituisce atto espresso e dispositivo con cui si conclude il procedimento riavviato a far data dal deposito della sentenza del TAR n. 1612/2016, di cui si dà conto nella stessa motivazione, con efficacia a far data dalla sua adozione”, non essendo stata accolta la tesi dell’avvenuta formazione del titolo autorizzatorio per silenzio assenso; inoltre, l’ordinanza di “chiusura immediata dell’esercizio di vendita non è stata annullata con efficacia ex tunc, ma di essa si è disposta la cessazione dell’efficacia temporale ex nunc (ovvero dalla data del rilascio dell’autorizzazione); tanto sul presupposto che, prima dell’adozione del provvedimento autorizzatorio del 22 novembre 2016, l’attività commerciale era stata esercitata sine titulo”>>.

<< Conseguentemente il TAR non ha accolto la richiesta del ricorrente di condanna alle spese del giudizio delle controparti, disponendo la compensazione delle spese legali tra tutte le parti del giudizio per mancanza di elementi per ritenere che il ricorso sarebbe stato verosimilmente accolto nel merito>> conclude l’Amministrazione comunale, << in altre parole il TAR ha sostanzialmente dato ragione alle tesi difensive del  Comune, che ha quindi legittimamente riavviato e successivamente concluso il procedimento amministrativo diretto al rilascio o meno dell’autorizzazione commerciale, emettendo l’ordinanza di chiusura dell’esercizio nel frattempo aperto senza titolo>>.

 

Piano strutturale comunale: dopo la sentenza del Tar…

 

La prima seduta pubblica della gara relativa all’affidamento di incarico per la redazione del Piano strutturale comunale e relativo R.E.U., prevista per giorno 19 dicembre, non verrà effettuata.

Lo rende noto il settore urbanistica di palazzo de Nobili, in seguito alla sentenza del Tar Calabria che ha annullato il bando.

tribunale-amministrativo-regionale-01 bisSulla vicenda, si registra una presa di posizione del  consigliere comunale Vincenzo Capellupo (Pd): “Il Comune di Catanzaro ha perso al TAR Calabria contro il ricorso degli ordini professionali sulla decisione della stessa Amministrazione di pubblicare un bando gratuito per la redazione del Piano Strutturale Comunale. I continui capitomboli del Sindaco Abramo e della sua maggioranza, non rappresentano certo una novità ed anzi sembra quasi che tutto questo intestardirsi su decisioni politiche e tecniche illogiche, prive di buon senso e prevedibilmente perdenti, abbia il solo scopo di produrre danno erariale e concedere laute consulenza ai soliti legali amici degli amici”.

vincenzo capellupo 2

“Non si può spiegare altrimenti quello che è accaduto su questa vicenda”, continua Capellupo, “in tutti i modi ed in tutte le sedi avevamo avvisato l’Amministrazione dell’errore che stava compiendo, lo avevo fatto in Consiglio comunale più volte, lo aveva fatto il Partito Democratico della città insieme agli ordini professionali. E proprio questi ultimi (ingegneri, architetti, geologi, geometri, agronomi, periti industriali e Consiglio nazionale degli ingegneri) insieme ad autorevoli professionisti calabresi hanno ricorso al TAR Calabria sfiduciando pubblicamente Abramo ed il suo operato”.

“Una fetta enorme ed autorevole di città che dice no a questa assenza di visione ed alla pessima amministrazione della cosa pubblica. Come si è potuto sbagliare ancora una volta su una questione così strategica come la pianificazione urbanistica della città? Perché questo tentativo di portare a casa un compromesso così al ribasso? Perchè non puntare sulla serietà e qualità del lavoro, sulla trasparenza delle procedure e sulla dignità dei lavoratori?”, ribadisce Capellupo, ” non vorrei certo che tutto ciò abbia avuto il solo premeditato scopo di nascondere gli enormi ritardi politici ed amministrativi nella redazione del PSC, cercando, anche, giustificazioni al consumo di suolo e alla distruzione del territorio in barba a quanto, invece, stabilito dalle linee guida approvate dal Consiglio comunale oltre due anni fa”.

Giunta Comunale stanzia contributi per pasti a indigenti

Catanzaro- Sostegno alle parrocchie e agli organismi che erogano pasti alle famiglie indigenti, approvazione perizia lavori urgenti di impermeabilizzazione della terrazza di copertura dell’edificio comunale di via Iannoni, concessione dei locali ex Stac per l’allestimento dell’ottava “Mostra europea del Presepe”.

comune catanzaro 08

Sono tra i principali atti deliberati dalla Giunta Comunale, presieduta dal vice sindaco Gabriella Celestino. L’esecutivo ha, quindi, accolto la richiesta di contributo presentata dal sacerdote della parrocchia di Mater Domini, per l’erogazione di pasti somministrati nell’arco dell’anno alle famiglie indigenti, concedendo la somma di mille euro. Stesso contributo è stato destinato all’Unitalsi di Catanzaro per l’organizzazione del pranzo “Natale del disabile”. Approvata anche la perizia di 260 mila euro per i lavori urgenti di impermeabilizzazione della terrazza di copertura e di rifacimento del cornicione di palazzo de Nobili. La  stessa Giunta ha, tra l’altro, deliberato la concessione dei locali dell’ex Stac per l’allestimento dell’ottava “Mostra europea del Presepe” che sarà curata dall’Associazione AsARP di Catanzaro.

Immobili confiscati alla mafia: avvisi per concessione gratuita

 

Pubblicati gli avvisi relativi alle procedure aperte per la concessione gratuita di immobili e terreni confiscati alla criminalità organizzata, facenti parte del patrimonio indisponibile del Comune, per essere adibiti a sede e ad attività di volontariato nel campo assistenziale e sociale.

comune interni 01Per maggiori informazioni, si può far riferimento a: www.comunecatanzaro.it.  Possono partecipare al bando organizzazioni di volontariato, cooperative sociali e comunità terapeutiche, centri di recupero e cura di tossicodipendenti. In particolare, si tratta di un immobile è sito in località Petrosa, via Madonna del Pozzo a Gagliano, e potrà essere concesso con finalità centro per anziani e per famiglie. Le istanze dovranno pervenire entro le ore 12 del prossimo 29 dicembre presso l’Archivio generale-Ufficio protocollo in via Jannoni.