Category: NEWS …

Tim : sit-in di protesta

 

Sit-In di protesta, dei lavoratori Tim, questo pomeriggio, lunedì 14 novembre, ore 15.00, presso la sede aziendale, in località Sarrottino – Tiriolo (CZ) nei pressi della SS.280.

In una nota diffusa alla stampa, gli stessi lavoratori scrivono che <<hanno deciso di manifestare liberamente, senza nessun rifermento sindacale, contro un management che sta “umiliando” la professionalità del personale e annullando anni di contrattazione, pensando di sanare bilanci e/o recuperare soldi per pagare amministratori con premi elevati>>.

al telefono 01

<<Le scelte scellerate di un management, che quotidianamente vedono la nostra azienda pagare multe dell’Antitrust, vedono solo penalizzati lavoratori che da anni vivono in condizioni pessime, costretti a pressioni continue e disorganizzazioni nell’attività lavorativa, che ricadono poi sulla clientela e sull’immagine della nostra Azienda>>, scrivono gli autori della nota, << non è chiaro a tutti noi cosa si voglia fare di una azienda che era fiore all’occhiello delle telecomunicazioni nazionali, il lavoro, che con la nostra professionalità era sintomo di efficienza, oggi viene dato sempre più all’esterno creando notevole imbarazzo sulla qualità percepita dal cliente. Ora diciamo basta! Non siamo più disponibili a vedere “morire lentamente” la nostra azienda, chiediamo che il personale ridiventi fulcro importate nella gestione aziendale, non si può pensare alla gestione economica “stalkerizzando” chi lavora>>.

 

Sanità: Serrao, disastro annunciato

 

Catanzaro- “Un disastro annunciato” è il giudizio del portavoce cittadino di FdI-AN, Alfredo Serrao, nei confronti della politica sanitaria regionale.

Serrao cita a sostegno delle proprie affermazioni, tra l’altro, l’anteporre << una lite tutta personale di primato fra il governatore e la struttura commissariale>>, rispetto al diritto alla salute di un intera regione.

ospedale 01<<In questo contesto registriamo oggi la difficoltà denunciata delle strutture sanitarie territoriali, che dovendosi attenere all’invalicabilità dei tetti di budget programmati per il 2016, si trovano in una dimensione, paradossalmente ridicola, di dover chiedere alle Asp competenti l’attivazione delle procedure per le dimissioni dei pazienti in carico>>, continua lo stesso Serrao, <<la criticità diventa oggi, nello specifico motivazione di dissenso politico per alcuni versi, ma soprattutto “notizia di reato” per quanti nell’esecuzione delle loro funzioni hanno, in ipotesi, omesso l’attivazione di correttivi atti a garantire la continuità assistenziale di pazienti, la cui fragilità e gravità è riconosciuta dalle stesse Asp, le quali oggi non possono decretarne le dimissioni dalle strutture, in forza di un qualche “miracolo” capace di aver superato la malattia, migliorandone le condizioni cliniche (?)>>.

<<Il termine invalicabilità, oggi, assume un’altra declinazione, quella dei cittadini, anche e soprattutto parenti dei pazienti “ospiti” delle strutture sanitarie territoriali, che non consentiranno ad una politica sciatta ed una burocrazia irresponsabile, di discernere sulla vita delle persone, decretandone unilateralmente la morte>>, aggiunge il portavoce FdI-AN di Catanzaro, << non sarà consentito a nessuno di superare la legge e lo stato sociale, bollinando autonomamente un diritto costituzionale, per come non sarà consentito a nessuno di mettere in predicato il valore, a questo punto autentico, di quanti operano in termini economici ed imprenditoriali nella sanità, garantendo livelli assistenziali sconosciuti, moltissime volte, nel pubblico(..)>>.

Per Serrao occorre dunque che Regione e struttura commissariale si chiariscano intorno ad un Tavolo di confronto, altrimenti  resterà<< ai cittadini l’attivazione di altri tavoli che passano attraverso l’Autorità Giudiziaria>>.

 

Catanzaro: nell’area Lido due strutture dedicate a Gerolamo Gaslini e Nico Bianco

 

Gerolamo Gaslini e Nico Bianco. A loro saranno dedicati, rispettivamente, il nuovo parco divertimenti che dovrà essere inaugurato a breve nel quartiere Lido del capoluogo di regione e un campo sportivo ubicato all’interno della struttura.

Sono stati gli stessi cittadini a chiederlo all’amministrazione comunale.

gaslini consegna lavori

Il  “Parco Gaslini”, rappresenta con la sua intestazione un ideale percorso di continuità con il passato che non si vuole dimenticare. Gerolamo Gaslini, imprenditore, conosciuto come il “re dell’olio” per i suoi stabilimenti di produzione degli oli di semi e sanse. A lui si deve la costruzione dell’ospedale pediatrico “Gaslini” di Genova, dopo che l’imprenditore aveva subito la morte della figlia che la medicina non era stata nella possibilità di salvare.  Un gesto altruistico destinato agli altri bambini, perchè almeno loro potessero beneficiare delle cure necessarie.

A Nico Bianco, su richiesta soprattutto di numerosissimi giovani, sarà invece intestato, come già riportato, il campo sportivo  all’interno del parco. Nico, scomparso prematuramente, oltre ad essere un appassionato di sport, per diverse discipline, si era fatto apprezzare per la sua grande sensibilità e altruistica disponibilità. Intelligenza vivace, con sempre nuove idee in ‘cantiere’ e un sorriso sincero e leale, si è fatto particolarmente apprezzare e stimare non soltanto dai suoi coetanei. Il campetto a lui dedicato, dunque, come piccolo tassello per un ‘vuoto’ enorme lasciato a chi lo ha conosciuto.

Nella foto: consegna dei lavori, nel 2015, per la realizzazione del parco

 

 

Lamezia: Azione Identitaria, si dia seguito al Piano Locale per il Lavoro

 

Il coordinatore cittadino di Azione Identitaria a Lamezia Terme, Pasquale D’Amico chiede lumi all’amministrazione comunale in merito al Piano Locale del Lavoro ( PLL), per il quale “il Comune avrebbe dovuto ricevere un finanziamento pari a 1,8 milioni di euro”.

comune-lamezia

Rivolgendosi in particolare al sindaco, Paolo Mascaro ed all’assessore per lo Sviluppo Economico e Attività Produttive, Angelo Bilotta, D’amico ricorda la convenzione stipulata con la Regione Calabria per il PLL, con Lamezia capofila e seguita da altri 9 comuni del comprensorio, con lo stesso comune lametino che “annunciava entro brevissimo tempo una piattaforma digitale per favorire l’adesione delle imprese operanti sul territorio, dando vita pertanto ad una rete accanto alla realizzazione di un punto di informazioni per gestire le consulenze”.
“Di tutto questo non abbiamo ancora visto traccia”, prosegue Azione Identitaria, che mette in guardia da ogni possibile rischio  di perdita dei finanziamenti necessari.

 

Amc : Costanzo, ritardi penalizzano capoluogo

“I ritardi nella nomina del Direttore Generale dell’Amc, Azienda per la Mobilità della città, rappresentano una ulteriore penalizzazione per il Capoluogo di regione e, le nubi apparse all’orizzonte circa la ventilata ipotesi di una gestione politica della nomina stessa, aggravano la situazione e fanno crescere perplessità e timori”.

bus 02

Ad affermarlo, il consigliere comunale Sergio Costanzo che evidenzia come “i buoni risultati sin ora ottenuti ( prendendo per buono quello che ha sempre sostenuto Abramo) nella inversione del trend di gestione dell’Azienda rischiano di essere fortemente compromessi proprio nella fase di rilancio e crescita segnata dall’entrata in funzione della tanto attesa Funicolare”.

“Appare scandaloso il comportamento dell’Amministratore unico Rino Colace e del Sindaco Sergio Abramo che, a fronte delle dichiarazioni di voler agire attraverso scelte ispirate alla trasparenza, professionalità, competenza, merito, esperto nella gestione di aziende pubbliche e private, e io aggiungo rigore morale”, continua Costanzo, ” assecondino invece richieste basate esclusivamente su valutazioni con caratterizzazione politica o meglio ancora di appartenenza politica a gruppi schierati a sostegno della maggioranza. O, peggio ancora, che in qualche modo sorreggono e puntellano la stessa amministrazione nell’ attuale indecoroso periodo di declino”.
Per Costanzo è necessaria, tra l’altro, ” la immediata nomina del Direttore Generale della AMC, a seguito di avviso di manifestazione di interesse, aperto a tutti, senza motivi di esclusione per appartenenza politica che tenga conto solo della professionalità, del merito e della valutazione di idoneità al compito”.

Foglietti: Abramo, il Politeama porterà anche il suo nome

 

“Il teatro della città si chiamerà Politeama – Mario Foglietti ”. Lo ha anticipato il sindaco di Catanzaro nella lettera scritta per commemorare il giornalista, scrittore, regista e sceneggiatore scomparso, letta in chiesa dal vice sindaco Gabriella Celestino in quanto Abramo è attualmente  fuori sede.

area politeama 02 (1) bis

Abramo ha ricordato l’occasione che ha dato corso all’intenso rapporto d’amicizia: “E’ stato, come si suol dire, un colpo di fulmine. Io rimasi colpito dalla tua signorilità, dalla tua cultura, ma soprattutto dal tuo immenso amore per la città natale”, ha scritto il sindaco, evidenziando “il contributo prezioso offerto da Foglietti per rilanciare l’immagine della città e dare vita al “miracolo” Politeama.

“Caro Mario, ora mi sento davvero più solo”, ha scritto ancora Abramo,” di te mi mancheranno non solo la riconosciuta professionalità, i tuoi disinteressati consigli, il tuo sostegno nelle politiche culturali. Mi mancheranno la tua umanità, la tua sensibilità, il tuo garbo, la tua eleganza, il tuo equilibrio, la tua ironia. Mi mancheranno le tue telefonate, le risate che eri capace di suscitare con i tuoi racconti e gli aneddoti di una vita passata dietro la cinepresa e le telecamere. La Città non ti dimenticherà, non potrà mai dimenticarti (…)”.

 

Catanzaro: una casa per fido

 

Illustrato questa mattina, nel corso di un incontro con la stampa, il programma della prima giornata dell’affido che si svolgera’ domani, sabato 8 ottobre a partire dalle ore 9,30, nel canile municipale “Oasi Canina” del Comune di San Floro. Una iniziativa mirata a promuovere la cultura dell’adozione di cani randagi o abbandonati attualmente in stallo nella struttura comunale gestita dalla Catanzaro servizi.

corapi-mazza-ferraginaL’iniziativa è stata promossa dall’assessorato all’igiene e ambiente del Comune, dalla Catanzaro servizi, dal Rotaract e dall’Asp. All’incontro con i giornalisti erano presenti l’amministratore unico della Catanzaro servizi, Rocco Mazza, Francesco Corapi dell’Asp e il presidente del Rotaract, Francesco Ferragina.

Il Presidente di Catanzaro Servizi, Rocco Mazza nell’introdurre i lavori ha illustrato i passi compiuti dalla Società per adeguare il canile alle normative vigenti sottolineando come la struttura vada intesa “come punto di passaggio e non di definitivo ricovero”. Mazza ha auspicato il coinvolgimento delle associazioni di volontariato in questo progetto che pone la città di Catanzaro tra quelle che meglio si sono attrezzate per rispondere dignitosamente al fenomeno del randagismo.

“Il canile non solo rispetta le disposizioni legislative ma da oggi dispone di spazi grandi e attrezzati”, ha detto Corapi,”dotati di presidi sanitari e rifugi dedicati al benessere degli animali”.

“Sono davvero tanti i cani, cuccioli e adulti”, ha proseguito Ferragina, “che necessitano di una casa e del calore che un tetto familiare può garantire loro(…). Per incoraggiare le famiglie ad adottare un amico a quattro zampe il Rotaract Club CZ omaggerà tutti i neogenitori, della prima pappa per il nuovo membro di casa”.

Catanzaro – Differenziata : allestiti punti raccolta

 

Sono stati allestiti, in via temporanea, i punti di raccolta itineranti, destinati alle utenze domestiche, per il conferimento di rifiuti ingombranti, metalli e potature, oli e grassi commestibili, pile e batterie, raccolta raee, inerti da piccole demolizioni.

isole-eco-itinerantiLo ha comunicato il settore igiene ambientale di Palazzo De Nobili, specificando che sono quattro le aree in cui stazionano i diversi punti di raccolta:

Catanzaro nord (parcheggio cimitero di via Paglia) attivo il lunedì dalle ore 7 alle 12 e il mercoledì dalle 14 alle 19;

Catanzaro centro (parcheggio funicolare) attivo il sabato dalle 14 alle 19;

Catanzaro sud (area Teti) attivo il martedì dalle ore 14 alle 19 e il venerdì dalle 7 alle 12;

Viale Isonzo 222 (dietro stazione servizio Eni) attivo tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 12.

Nello specifico, potranno essere conferiti in tutti i punti di raccolta armadi, mobili vari, cornici, tavoli, sedie, divani, materassi, reti, imballaggi in legno, lavatrici, frigoriferi, congelatori, monitor, pc, radio, forni, componenti elettriche ed elettroniche. Mentre potranno essere conferiti solamente nel punto di raccolta di viale Isonzo 222, inerti da piccole demolizioni, oli e grassi commestibili, cartucce e toner esausti, pile e batterie, sfalci e potature (fiori recisi, sfalci d’erba, ramaglie, foglie…). Gli utenti potranno conferire solo alla presenza del personale incaricato dalla Sieco Spa.

Nella stessa nota di palazzo De Nobili si ricorda che “Per ulteriori informazioni è possibile contattare il numero verde 800 862 986, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13 e dalle 14.30 alle 18.30 e il sabato dalle ore 9 alle 13”.

 

Catanzaro: piscina comunale, interrogazione di Costanzo

 

Il consigliere Sergio Costanzo ha presentato una interrogazione urgente sulla manifestazione di interesse per l’assegnazione della gestione della piscina comunale “Vinicio Caliò”. La richiesta è stata indirizzata, tra gli altri, al Presidente del consiglio comunale, Ivan Cardamone e al sindaco, Sergio Abramo.

costanzo 05Costanzo chiede di sapere perché “la proroga del servizio di gestione dell’impianto comunale non è stata effettuata con delibera del consiglio comunale per come prevede la legge così come è già avvenuto in passato. Se,quindi, l’atto monocratico dell’assessore Alessio Sculco è da ritenersi nullo. Se per tali ragioni, anche la manifestazione di interesse della Catanzaro servizi, è da ritenersi nulla”.

Lo stesso Costanzo chiede, ancora, “se ci sono atti formali, da parte del sindaco o della giunta, con i quali è stato dato formale indirizzo a procedere alla gestione di servizi di stretta competenza comunale come nel caso della piscina con la Catanzaro servizi. Quanti e quali sono i costi che l’amministrazione comunale sostiene ed eroga alla Catanzaro servizi per la gestione della piscina, e se a fronte di una precisa erogazione mensile di somme da parte dell’amministrazione comunale, come può la stessa Catanzaro servizi riscuotere anche le somme versate da soggetti terzi per la fruizione dell’impianto comunale situato nel quartiere Pontepiccolo”.

 

 

Servizio idrico: domani interruzione in area Germaneto

acqua-11

Domani, venerdì 7 ottobre, dalle 9 alle 16, verrà interrotta l’erogazione del servizio idrico in contrada Mula, zona Germaneto.

Lo ha reso noto l’ufficio acquedotti di Palazzo De Nobili specificando che l’interruzione si rende necessaria per consentire alcune verifiche sulla condotta idrica.