Category: APPROFONDIMENTI

Vibo Valentia: Caligiuri ‘apre’ l’anno scolastico calabrese

 

Apertura dell’anno scolastico in Calabria, sempre in primo piano.

“In base ai dati raccolti dall’INVALSI, nel 2009 le prestazioni scolastiche degli studenti calabresi erano il 10 per cento in meno rispetto alla media nazionale. Nel 2013 siamo sostanzialmente in linea con quanto accade nel resto del Paese”. E’ quanto ha dichiarato questa mattina l’Assessore Regionale alla Cultura Mario Caligiuri proprio  in occasione dell’inaugurazione dell’anno scolastico regionale.

La manifestazione si è svolta presso il Liceo “Capialbi” di Vibo Valentia.

Il Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale Francesco Mercurio, ricordando gli importanti numeri della scuola calabrese (296 mila studenti e 40 mila docenti e amministrativi) ha ribadito la grande sinergia che si e’ sviluppata in questi anni tra Ministero dell’Istruzione e Regione Calabria con risultati visibili e concreti.

Nel corso del suo intervento, Caligiuri ha evidenziato quelle che saranno le politiche scolastiche regionali nel prossimo anno e nella imminente programmazione comunitaria : tra l’altro,  rapporto scuola e lavoro,  qualita’ del sistema , ‘aumento delle abilità di base l’uso didattico della tecnologie ,a promozione della cultura scientifica ,etc.

Non meno rilevanti, lo sblocco dell’ edilizia scolastica ( 123 milioni di euro per 455 interventi gia’ individuati) e la programmazione comunitaria 2014-2020.

 

Il silenzio, per ricordare Fabiana

Ritorno a scuola triste a  Corigliano Calabro. I ragazzi dell’ Istituto Tecnico Commerciale “Luigi Palma”  hanno osservato un minuto di silenzio, per ricordare Fabiana Luzzi, la loro compagna di 16 anni assassinata crudelmente nel maggio scorso, da un diciassettenne.

Un silenzio assordante…

 

* La foto a corredo dell’articolo è di repertorio

Riaprono le Scuole: il capoluogo alla prova-traffico

Il capoluogo di regione chiamato alla prova-traffico,domani,in coincidenza con la riapertura delle scuole.

Nella foto,la città come si presentava lo scorso anno, sempre il 16 settembre,quando ormai si era rientrati dalle vacanze e si accompagnavano i bimbi ai vari istituti scolastici.

Una prova- traffico resa più difficile dai lavori in corso,la stessa piazza Matteotti,il complesso monumentale del S.Giovanni,via Carlo v, la rotatoria che da Siano immette verso il centro e così via.

C’è da sperare che almeno le condizioni meteo diano una mano…

Scuola – Abramo : studiate, per un mondo migliore

 

“(…)Tutti voi dovete sentirvi all’avvio di  una sfida importantissima con voi stessi. La scuola è quell’istituzione in grado di consegnarvi le chiavi che potranno aprire le porte di  un mondo basato sulla cultura, sul sapere, sulla tolleranza, ma che sappia anche darvi le meritate opportunità di lavoro. In cambio dell’impegno e del sacrificio che vi sono necessariamente richiesti per lo studio, vi vengono offerte le uniche “armi” che avrete per sperare di mettere in piedi un mondo migliore rispetto a quello in cui oggi vivete. Non è retorica ribadirvi che voi siete il futuro della nostra Città e proprio a voi guardiamo con grande speranza. Allora è bene arrivare attrezzati a questa “chiamata di  responsabilità(…)”.

Così il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, rivolgendosi agli studenti per l’apertura del nuovo anno scolastico.

 

*La Foto dell’incontro tra Abramo e gli studenti è di repertorio

Scuola: Calabria, domani studenti di nuovo in classe. Con qualche novità…

Studenti ai banchi di scuola anche in Calabria. L’anno scolastico riparte, in questa regione,domani,16 settembre. L’inaugurazione avverrà a Vibo Valentia, alle 11.30, nella sede del  Liceo Statale “Vito Capialbi”, che annovera tra le sue offerte formative anche l’indirizzo musicale. Fatto decisamente inconsueto, soprattutto al Sud.

Ma, cerimonie ufficiali a parte, quale anno scolastico aspetta gli studenti?

Il riferimento, naturalmente, non può che essere il Decreto Scuola 2013,varato dal Consiglio dei Ministri.

Intanto, uno stanziamento di 400 milioni di euro per rendere più moderna e funzionale la Scuola. Al Fondo per le Borse di Studio  degli studenti universitari sono stati destinati 100 milioni. Serviranno anche a

supportare economicamente gli studenti che debbono trasferirsi in altre città per completare la propria formazione.

Previsti provvedimenti contro la dispersione scolastica, per mezzo di  accordi presi con  diverse associazioni, sportive, culturali etc, che dovranno costituire un riferimento importante per la vita scolastica degli studenti.Possibilità di usare i libri usati, e-book ,in comodato d’uso,da distribuire alle famiglie più bisognose: previsti dal Governo 8 milioni di euro, per questo motivo.

Poi c’è la delicata questione degli insegnanti, tra assunzioni promesse o meno, con particolare attenzione che deve essere dedicata ai ragazzi disabili.

Abolito, tra le polemiche, il Bonus Maturità per gli studenti in procinto di affrontare i test di ammissione all’università. Saranno spesi, inoltre, 6,6 milioni per orientare gli studenti fin dal quarto anno di scuola superiore.

Infine, permessi di  soggiorno garantiti agli extra comunitari per tutto il periodo in cui frequentano i corsi di formazione o specializzazione.

A tutto ciò,occorre aggiungere qualche specificità delle strutture scolastiche calabresi: problemi strutturali di ancora troppi edifici in primis. E poi la questione delle mense e dei servizi di trasporto che spesso non offrono servizi soddisfacenti. I problemi aggiuntivi per i ragazzi portatori di handicap.Sotto questi aspetti c’è davvero ancora molto da lavorare.

Fondazione Campanella: Esposito conferma dimissioni da Direttore Generale

Il direttore generale della Fondazione “Campanella”, Sinibaldo Esposito, ha chiesto formalmente agli organi statutari e in particolare al “socio” Regione Calabria “di dare seguito , con efficacia ed effetti immediati” alle dimissioni dalla carica già presentate il 29 novembre scorso.
In mattinata, il dott. Esposito ha indirizzato al presidente Scopelliti, al Magnifico Rettore Quattrone e al presidente della Fondazione Falzea una lettera con cui ribadisce la decisione di dimettersi da un ruolo che prevede “un impegno gravoso ed esclusivo e che non consentirebbe la possibilità di esercitare altri ruoli istituzionali”.
Il riferimento è alla carica di vicesindaco e assessore alla cultura della città di Catanzaro.
La lettera di Esposito parte da una considerazione molto positiva sul recentissimo Decreto del Presidente Scopelliti con cui è stato assegnato il budget provvisorio di 10 milioni alla Fondazione Campanella.
“L’ennesimo intervento normativo sulla Fondazione Tommaso Campanella da parte del Governo Regionale” – scrive Esposito – “dimostra da un verso la complessità della vicenda, dall’altro testimonia il lavoro che la politica regionale sta mettendo in campo per garantirne la continuità. Quest’ultimo decreto apre un nuovo percorso per la Fondazione e soprattutto scongiura nell’immediato la sua messa in liquidazione”.

Fondazione Campanella: dalla Regione 10 milioni di euro.Abramo e Tallini, l’attività prosegue

 

“La Fondazione Campanella non chiuderà i battenti e potrà proseguire nella sua attività assistenziale. Il presidente Scopelliti, mantenendo fede al suo impegno, ha assegnato, di concerto con il subcommissario Pezzi e il dirigente generale del dipartimento Orlando, un budget provvisorio di 10 milioni di euro che consentirà non solo di evitare la messa in liquidazione della Fondazione, ma soprattutto la non interruzione delle prestazioni assistenziali”.

Ad affermarlo, il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo e l’assessore regionale   al Personale,Domenico Tallini.

“Si tratta di un provvedimento fondamentale che apre la strada per un percorso condiviso che possa portare, in tempi ragionevolmente brevi, alla stipula dell’intesa Regione-Università e quindi all’assegnazione del budget definitivo a favore della “Campanella”. Il DPRG con cui viene assegnato il budget provvisorio alla Fondazione spazza via tutti i dubbi e le perplessità che strumentalmente erano stati agitati sulla reale volontà della Regione di salvaguardare il polo oncologico di Germaneto”.

Abramo e Tallini  in serata sono stati informati dal presidente Scopelliti dell’adozione del DPGR con cui viene assegnata la somma di 10 milioni di euro alla “Campanella”.

“La non interruzione dell’attività assistenziale della Fondazione” – hanno detto Abramo e Tallini – “è un risultato importante, per nulla scontato in una fase in cui la Regione è impegnata al massimo per rispettare il Piano di rientro del deficit sanitario. Un deficit, lo ricordiamo, che si è appesantito e consolidato soprattutto nella legislatura 2005-2010.  Ora si sono create le condizioni per consolidare e normalizzare la situazione della “Campanella” che, nella nostra visione, rappresenterà sempre di più in futuro una struttura di eccellenza della sanità calabrese.

 

Fondazione Campanella. Nostra intervista al Direttore Sanitario, Doldo: “C’è molta amarezza,dopo tanti anni si discute ancora del sesso degli angeli”

Nulla di fatto o quasi, per la Fondazione Campanella, i cui dipendenti, ieri hanno lungamente protestato sotto la sede dell’assessorato regionale alla Salute, a Catanzaro.Una protesta culminata anche con il blocco parziale del traffico nei pressi dello stesso assessorato e che si è articolata parallelamente ad un tavolo di trattativa – cui ha partecipato anche il presidente della Giunta Regionale e Commissario ‘ad acta’ per la Sanità, Giuseppe Scopelliti- durato fino a tarda notte, circa le 3.00.

Questa mattina, i dipendenti della Fondazione sono regolarmente al lavoro, ma le prospettive circa il loro futuro e quello dello  stesso Polo Oncologico, cui la “Campanella” sovrintende, preoccupano enormemente.

Sull’ argomento, la nostra intervista aPatrizia Doldo, Direttore Sanitario della Fondazione Campanella.

Quali  novità sostanziali sono emerse dal tavolo di trattativa  tenutosi  ieri?

Nessuna novità in particolare, è stato detto che lunedì, in Consiglio Regionale, sarà approvato un provvedimento che autorizzerà i vertici della Fondazione a continuare l’attività, in attesa che una commissione paritetica, Regione -Università, studi la situazione circa le unità operative che debbono tornare in Azienda e con quale badget economico.Inoltre, dovrà essere trovata una soluzione per i lavoratori che non resteranno in Fondazione e che dovrebbero transitare in Azienda. L’unica amarezza è che dopo tanti anni si debba ancora discutere del sesso degli angeli…

Il protocollo d’intesa tra regione  ed Università è affossato definitivamente?

Questo su cui si discute è uno stralcio del protocollo: effettuato per consentire alla Fondazione di sopravvivere. Noi abbiamo già indicato una data: fine mese. Dopo non si potrà più andare avanti, non abbiamo più ricoveri, non abbiamo più ambulatori specialistici e le sale operatorie sono chiuse ormai da più di una settimana, quindi….

Sotto l’aspetto economico, sono stai promessi fondi per il 2013?

Nulla, il problema resta ancora da risolvere, così come l’accreditamento di 35 posti letto e quindi dell’assegnazione del badget 2013.

Per quanto riguarda le lettere di licenziamento per i lavoratori? Le voci in questo senso hanno trovato piena conferma proprio ieri, durante la manifestazione…

Sono stati avvisati i sindacati per quanto riguarda la procedura di mobilità…

Alfonso Scalzo

Protesta dipendenti “Campanella”: Arriva Scopelliti,”chiederò l’azzeramento per i vertici della Fondazione”

Alle 19.20 arriva finalmente il governatore della Calabria Scopelliti che prima di entrare presso la sede dell’assessorato si è fermato alcuni minuti con i lavoratori rispondendo alle  loro domande.

“Cercheremo di firmare il protocollo insieme al Rettore”, ha esordito Scopelliti, ” e di sostenere la Fondazione se è sostenibile”.

I lavoratori chiedono i motivi di tale ritardo, dato che la firma era stata annunciata come imminente oltre due mesi fa. Scopelliti glissa e risponde che qualcuno non ha voluto firmare il protocollo non specificando chi. La chiusura è per i vertici della Fondazione per i quali Scopelliti chiederà il completo azzeramento e la totale rimozione. Un piccolo attacco anche per i revisori dei conti della Fondazione rei secondo Scopelliti di aver posto alcuni veti e messo bocca su interventi che non si possono fare.

” I revisori dei conti” , ha continuato Scopelliti. ” devono fare solo i revisori dei conti senza dire quello che si puo o non si puo fare”

 

Fondazione Campanella: dopo nove ore di consultazioni, ancora nulla
di fatto…

Fumata nera. dopo oltre nove ore di consultazioni le parti restano ancora distanti. Nonostante la protesta dei dipendenti della Fondazione Campanella, la  firma dell’ormai  famoso protocollo d’intesa  tra Regione ed Università , che dovrebbe scongiurare la chiusura per il Polo Oncologico,sembra lontana dall’essere siglata. Nella sede dell’assessorato è tutt’ora in corso il vertice tra il subcommissario Pezzi, il Consigliere regionale Salerno, oltre che al sindaco Sergio Abramo e al direttore generale Baldo Esposito. Dal confronto tra le parti è emerso un groviglio normativo ed economico quasi impossibile da districare.

Intanto i lavoratori continuano imperterriti la loro protesta  ad oltranza. Sono in gran parte  delusi  per la mancata partecipazione della cittadinanza catanzarese ,che forse dicono “non ha ancora percepito la gravitá della situazione, con il rischio gravissimo dell’imminente chiusura  per un presidio sanitario di eccellenza”.

I manifestanti  bloccano di tanto in tanto il traffico di via Buccarelli e urlano tutto il loro sdegno.Si attende l’arrivo del Rettore Quattrone e del governatore Scopelliti.