Category: SPORT

Paralimpiadi: un mondo perfetto …

 

Qui è tutto perfetto, voglio restare … L’entusiasmo contagioso di Beatrice Vio, giovanissima medaglia d’oro della scherma, specialita’ fioretto, sintetizza bene nel corso dell’intervista a Rai Sport, citata a memoria, il clima che si vive a Rio de Janeiro. Se non bastasse, si riveda l’abbraccio affettuoso e sincero che la cinese Zhou, pur ‘sconfitta’ dalla stessa ‘Bebe’ proprio nella finalissima, le ha riservato.
Che belle le Paralimpiadi! Intanto costituiscono oggi una delle poche strutture organizzate dove la divisione in classi ha assolutamente ragione di esistere, anzi, favorisce la democraticità della competizione. Poi si fa il tifo per tutti, a prescindere dai colori rappresentati. Sul teleschermo di Rai Sport – doverosa la scelta di dare visibilità ai giochi, con risultato complessivo da vero servizio pubblico – si susseguono le lacrime di Alex Zanardi, uno abituato a vincere proprie e altrui battaglie, e degli altri eroi olimpici. Sfilano volti sconosciuti ai più, ma che lasciano il segno. Contrariamente agli standard cui ci hanno abituato nel corso degli anni i cosidetti ‘normodotati’, anche le interviste sportive appaiono spesso non banali.

assunta-01Quindi una figura mitica, Assunta Legnante, ennesima medaglia d’oro nel lancio del peso, che si aggiunge al cospicuo bottino finora capitalizzato dagli atleti paralitici italiani. Una figura imponente “Assuntina”, in tutti i sensi. A cominciare dalla scelta di indossare, lei cieca, la maschera con gli occhi di Diabolik. Geniale.
E ancora, ci sono tutti gli atleti che sono arrivati quarti, quinti o ultimi. Definizioni contraddittorie, considerato che qui, alle Paralimpiadi , continuano a vincere tutti. Ti tengono incollato alla tv e gara dopo gara e scopri un mondo nuovo. Storie incredibili e una ‘levità’ nell’affrontare la sofferenza che ti porta ad osservare l’universo dalla giusta angolazione.
Emozioni forti. Forse più del solito scemodotato nostrano che non ci penserà due volte a riportare la situazione alla normalità del quotidiano, tanto per cominciare occupando con tracotanza il parcheggio auto che non gli compete o bloccando il marciapiede attrezzato per l’uso delle carrozzine. Una dimostrazione ulteriore che è proprio la qualità delle relazioni sociali a rendere insopportabili problemi altrimenti superabili, come da messaggio lanciato dalla manifestazione sportiva in corso in Brasile. Magari, una bella visione obbligata delle Paralimpiadi, modello “Arancia Meccanica” di Kubrick, potrebbe migliorargli la percezione del mondo.Anche di quello perfetto.
Alfonso Scalzo

Calcio, Catanzaro-Cosenza: 0-3

Finale di partita al ‘Ceravolo’ triste per i giallorossi, che raccolgono tre palloni in fondo alla propria porta. Un derby tra Catanzaro e Cosenza conclusosi con un perentorio 3-0 a favore degli ospiti che lascia davvero pochi margini di discussione. Doppietta di Caccetta e un goal di Gambino e per le aquile è buio pesto. Il tutto mentre i tifosi della squadra di casa fischiano sonoramente.

pallone in rete 01

Stadio Ceravolo, Mungo e Gnasso: dopo allaccio utenze, consegna spogliatoi

 

“Non appena il club provvederà ad allacciare le necessarie utenze che rimangono a suo carico i nuovi spogliatoi potranno essere utilizzati regolarmente. In questo modo verrà chiusa, una volta per tutte, una parentesi di precarietà che non rende giustizia alla storia e al blasone del Catanzaro. Ci auguriamo che la società possa prendere possesso dei nuovi, funzionali, spaziosi e moderni locali realizzati dall’amministrazione nel più breve tempo possibile”.

sopralluogo stadio ceravolo

E’ quanto dichiarato dagli assessori comunali allo Sport, Giampaolo Mungo, e alle Grandi Opere, Rossana Gnasso, al termine di un sopralluogo nei nuovi spogliatoi dello stadio Nicola Ceravolo, effettuato, questa mattina, dai rappresentanti dell’amministrazione comunale e del Catanzaro calcio. L’incontro è servito per fare il punto della situazione dopo l’installazione degli arredi negli spogliatoi, eseguita da Palazzo De Nobili venerdì scorso, e verificare l’iter per gli allacci delle utenze (acqua, luce e gas), la cui competenza è della società del presidente Cosentino.

Al sopralluogo hanno partecipato, oltre ai già citati  assessori, anche  il dirigente del settore lavori pubblici, ing. Gennaro Amato, il responsabile unico del procedimento, Franco Greco, il direttore dei lavori, ing. Vincenzo Pirrò, il legale del Catanzaro, avv. Sabrina Rondinelli, e il segretario generale Nazario Sauro.

Durante l’incontro ci si è soffermati anche sugli altri interventi di completamento della “palazzina” che ospiterà, oltre agli spogliatoi, anche la sala e la tribuna stampa, gli sky box e la sede del club. Su questo punto i rappresentanti di Palazzo De Nobili hanno assicurato che rimarrà costante l’impegno di tutti gli uffici comunali impegnati, insieme al raggruppamento temporaneo di imprese che ha in appalto il cantiere, per ultimare nel minor tempo possibile tutti gli interventi previsti.

 

 

Catanzaro, campo basket dedicato a Dattilo

campo basket Dattilo 04

Catanzaro – Intitolato a Luigi Dattilo il rinnovato campo di Basket nel quartiere Lido.

“Gigi era una persona amabile, un uomo buono. Quello di oggi”, ha detto durante la cerimonia il sindaco Sergio Abramo, è un momento particolarmente significativo per Lido perché, intitolando a Luigi Dattilo il campo di pallacanestro di piazza Brindisi, si compie un atto di giustizia e riconoscenza nei confronti di un consigliere comunale il quale tanto si è speso per l’accrescimento del quartiere marinaro che molto amava. Non dimentichiamo che Lido, grazie a Gigi, ha ottenuto per diversi anni il riconoscimento della Bandiera Blu (…). Oggi restituiamo agli amanti del basket una struttura pressoché storica per il quartiere (…)”.

campo basket dattilo 02

“Questo  campo” – ha aggiunto l’assessore allo sport, Giampaolo Mungo, ” oltre a consentire ai ragazzi di praticare attività sportiva, fungerà da sano punto di ritrovo e di incontro. Una struttura sportiva in più in una città, capace di accogliere bambini e ragazzi, è sempre una notizia da festeggiare”.

 

Catanzaro: Magna Graecia Beach Rugby

 

Presentato al  Santa Fè Beach il programma del Magna Graecia Beach Rugby la cui ultima tappa approderà a Catanzaro domenica 3 luglio all’interno dell’arena dello stesso stabilimento balneare.

rugby

La manifestazione rappresenta l’ultimo appuntamento del girone meridionale del campionato italiano di Beach Rugby e vedrà affrontarsi sulla spiaggia di Giovino, dalle ore 9 fino alle 17 circa, sei squadre maschili provenienti, oltre che dalla Calabria, anche da Puglia e Basilicata (Am.Taranto Beach Rugby, A.S.D. Clan Catanzaro Rugby, CavaGlieri Del Sacro Ordine De Cammello – Camel Hot, Mastini, Pellicani Incazzati, Salento Trepuzzi XV 2 e Sud-Est Beach Rugby) e due femminili (A.S.D. Clan Catanzaro Rugby GIRLS e Rugby Rende).

L’assessore allo sport, Giampaolo Mungo, evidenziando “il valore dell’iniziativa che vedrà arrivare a Catanzaro circa 300 persone solo per quanto riguarda atleti e società”, ha sottolineato che “il mondo del rugby offre oggi un esempio della capacità di fare rete e aggregazione come in poche altre discipline. Devo evidenziare”, ha continuato, ” la proficua sinergia nata subito tra istituzioni, società sportive e privati con il comune obiettivo di contribuire alla crescita del territorio puntando sulle grandi potenzialità del turismo sportivo”.

 

Villa Margherita: Italia-Germania su schermo gigante

 

Catanzaro – Maxischermo in città per la partita degli ottavi degli azzurri agli Europei di calcio. Domani sera il match Italia – Germania, in programma alle 21.00, sarà trasmesso con questa modalità, in Villa Margherita.

pallone calcio 02

L’iniziativa, oltre a creare un momento di socializzazione per quanti vorranno seguire in compagnia e all’aria aperta il match, vuole rappresentare una sorta di portafortuna per gli azzurri considerato che finora le partite dell’Italia trasmesse su megaschermo nell’ambito della rassegna #DaMargherita, hanno visto vittoriosi gli uomini di mister Conte.

Il passato giallosso che ritorna: Catanzaro aspetta Claudio Ranieri

 

L’arrivo è previsto per le 17.3o. Sarà ricevuto dal sindaco, Sergio Abramo e successivamente, alle 18.oo la cerimonia ufficiale in Consiglio Comunale.

Attesa, nel capouogo di regione per il conferimento della cittadinanza onoraria a Claudio Ranieri, attuale tecnico del Leicester, squadra campione della premier league e calciatore tra i più amati  del passato giallorosso, quando il Catanzaro giocava alla pari, o quasi, anche con i club più blasonati.

ranieri 03

Ad accogliere e riabbracciare Ranieri, alcuni degli altri protagonisti di quelle fortunate stagioni agonistiche: Adriano Banelli, Fausto Silipo, Massimo Palanca, Alberto Arbitrio, Paolo Braca, Gianni Improta, Ubaldo Novembre, Roberto Papa. E quelli fuori dal campo: il mitico massaggiatore Masino Amato, i medici Geppino Martino e Bruno Pane, il dirigente Mario Guarnieri, la figlia di don Nicola Ceravolo, Mariella. E poi ancora Tato Sabadini, che a Catanzaro è arrivato poco dopo, ma con Ranieri ha giocato insieme per cinque campionati e un’altra leggenda del calcio in giallorosso come Dino Bigagnoli. E pure Emilio Barone, Franco Cittadino, Albino Barbuto. In platea saranno presenti il presidente e il vicepresidente del Catanzaro calcio, Giuseppe e Gessica Cosentino, il direttore sportivo Antonello Preiti, autorità militari e religiose, il presidente della Lega nazionale dilettanti Antonio Cosentino e il numero 1 della Federcalcio calabrese, Saverio Mirarchi. E ancora il pubblico, che si aspetta numeroso, e 200 bambini delle scuole calcio della città.

Per l’occasione, e in considerazione del previsto corposo afflusso di tifosi e appassionati, l’amministrazione comunale installerà due maxischermi che trasmetteranno in diretta la cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria: il primo sarà montato nel cortile del palazzo comunale, il secondo nella sala Commissioni, dello stesso stabile sede del municipio, accanto alla sala del Consiglio.

 

Catanzaro, Villa Margherita, la Nazionale di calcio su maxischermo

 

pallone

Campionati di calcio Europei, già iniziati. Tra polemiche sulla sicurezza  e i soliti criminali con licenza di andare allo stadio, di tanto in tanto si parla anche di sport.

Le partite della Nazionale italiana ai Campionati in corso di svolgimento in Francia, da vedere ‘insieme’, a Catanzaro, in Villa Margherita e su maxischermo. Si tratta delle  partite di Francia 2016 che l’Italia giocherà alle 21.00 (la prima e la terza del girone preliminare). Si parte lunedì 13 giugno, alle 21.oo, con la gara Italia-Belgio.

L’iniziativa, nell’ambito della rassegna “# daMargherita”

Catanzaro: “Grazie dal Giro d’Italia”

grazie dal giro

Una foto realizzata da Rcs Sport che ricorda la tappa catanzarese del Giro d’Italia. Poi uno scambio epistolare di cordialità tra l’organizzazione della corsa ciclistica ‘rosa’ e l’Amministrazione comunale, reso noto dall’assessore allo Sport, Giampaolo Mungo.

Ad evento sportivo concluso, tempo di bilanci per il Giro d’Italia. Nella lettera inviata al Comune la catanzarese Giusy Virelli, responsabile per le relazioni con gli enti locali dell’area ciclismo di Rcs, ha ringraziato l’Amministrazione “per il supporto organizzativo, per l’accoglienza e il calore che abbiamo trovato nelle piazze e lungo le strade della vostra (nostra!) città (…)”.

Una bella giornata di sole, il 10 maggio scorso e migliaia di persone a seguire l’evento, nel capoluogo di regione, per una tappa, Catanzaro-Praia a Mare, vinta poi da Diego Ulissi.

Ma, come spesso accade per la corsa ciclistica, lo sport non è l’unico motivo d’interesse emotivo al seguito della carovana del Giro.

Catanzaro, stadio Ceravolo: entro luglio pronti spogliatoi

 

“Manca solo il via libera dalla Regione, che deve approvare la relazione di struttura ultimata depositata dall’Ati che ha eseguito i lavori, per procedere al collaudo del campo B, il cui restyling, già completato, fa parte degli interventi di riqualificazione funzionale dello stadio Nicola Ceravolo”.

riunione stadioÈ quanto è emerso nel corso di una riunione operativa, presieduta dal sindaco Sergio Abramo, sul cantiere del Ceravolo, alla quale hanno partecipato i rappresentanti dell’associazione temporanea di imprese aggiudicataria dell’appalto, la Rogu-Costantino-Coes, il direttore dei lavori, Vincenzo Pirrò, il collaudatore, Francesco Augruso, e l’assessore allo Sport, Giampaolo Mungo.

Durante l’incontro, Abramo e Mungo hanno preso atto del crono programma degli interventi relativi alla realizzazione dell’edificio che ospiterà spogliatoi, sala e tribuna stampa, sala Gos e sede della società. In particolare, i rappresentanti delle ditte hanno sottolineato che da lunedì prossimo, 13 giugno, partiranno le operazioni di sistemazione dei pavimenti e dei rivestimenti degli spogliatoi. Questo consentirà una consegna tecnica degli spogliatoi medesimi entro i primi giorni di luglio, è stato detto durante la riunione. Successivamente bisognerà realizzare ulteriori passaggi burocratici relativi ai collaudi previsti per l’omologazione.