Category: CARTOLINE (CON DEDICA) DA CatanzaroPolitica

Eduardo, trent’anni fa …

 

Trent’anni  senza Eduardo De Filippo. Il 31 ottobre 1984, moriva un protagonista del teatro e della cultura in senso assoluto. A salutarlo, una folla oceanica.

 

Eduardo De Filippo

 

Un volto indimenticabile, pieno di rughe, ognuna delle quali sembrava muoversi di pari passo con il pensiero. Le opere da ricordare? – Tutte, con i titoli delle rappresentazioni diventate  parti integranti dei modi di dire e delle citazioni popolari. ” A ‘da passà a nuttata”, ma anche “‘Gli esami non finiscono  mai”, ad esempio: sono pochissime le persone, di ogni grado di cultura e provenienti da territori tra loro diversissimi che non le hanno mai citate, anche nelle loro conversazioni quotidiane.

Vedi un ritratto di Eduardo e pensi a Napoli. Poi, come per magia, ti si spalanca davanti il mondo intero…

a.s.

Eduardo, trent’anni fa …

 

Trent’anni  senza Eduardo De Filippo. Il 31 ottobre 1984, moriva un protagonista del teatro e della cultura in senso assoluto. A salutarlo, una folla oceanica.

 

Eduardo De Filippo

Un volto indimenticabile, pieno di rughe, ognuna delle quali sembrava muoversi di pari passo con il pensiero. Le opere da ricordare? – Tutte. Un elenco sterminato, con i titoli delle rappresentazioni diventate  parti integranti dei modi di dire e delle citazioni popolari. ” A ‘da passà a nuttata”, ma anche “‘Gli esami non finiscono  mai”, ad esempio: sono pochissime le persone, di ogni grado di cultura e provenienti da territori tra loro diversissimi che non le hanno mai citate.

Vedi un ritratto di Eduardo e pensi a Napoli. Poi, come per magia, ti si spalanca davanti il mondo intero…

a.s.

Catanzaro: meduse a Lido

meduse  a lido

 

Decisamente consistenti le dimensioni di numerose meduse avvistate, durante il primo pomeriggio di oggi, in prossimità della riva  nell’area di Giovino del capoluogo di regione.La foto ci è stata inviata da un nostro affezionato lettore, che ringraziamo.

Una piccola lancia da spezzare in favore delle meduse stesse: strapparle al LORO ambiente naturale  per condannarle ad una lunga agonia sulla spiaggia, non serve a nulla: ” il mare non lo puoi recintare”, come sosteneva  anche Lucio Dalla. Invece che di retino o bastone, armarsi invece di pazienza e lasciare che passino…

 

Siamo tutti, o quasi, operatori Call Center …

 

Un settore che raggruppa circa 15 mila addetti, in Calabria, troppo spesso sfruttati, sottopagati, condannati al precariato.A volte  costretti addirittura a lavorare di nascosto, in strutture altrettanto precarie.

 

 

Gli operatori dei Call Center calabresi, a bordo di una decina di pullman parteciperanno allo sciopero generale del comparto, che si terrà a Roma, mercoledì 4 maggio.

Tra le rivendicazioni, una  regolamentare del settore, eliminando il sistema delle “gare al massimo ribasso” ed il fenomeno delle delocalizzazioni all’estero.

 

Catanzaro: colori contro il degrado …

Riqualificare alcune aree del capoluogo di regione, attraverso i  ” colori”. Dopo i writers del progetto ” Alt!rove”, che hanno disseminato graffiti in diversi quartieri, tocca adesso ai volontari  dell’ associazione ” Effetto Stendhal”, che stanno colorando  il parco intitolato al generale Carlo Alberto Dalla Chiesa.

Gli interventi riguardano la realizzazione di alcuni murales sulle superfici perimetrali del Parco,che verranno affiancati da una scultura realizzata da Giuseppe Nisticò.

 

Abramo ed il calcio di rigore…

Una bella immagine del sindaco di Catanzaro,Sergio Abramo, impegnato a battere, con fanciullesco entusiasmo, un calcio di rigore  verso una porta che presumiamo vuota. Lasciando da parte i soliti commenti scherzosi ( ricordate la pubblicità… “ti piace vincere facile…”) , segnaliamo invece che mercoledì 28 maggio, alle 17.oo, alla presenza del presidente della Federcalcio, Giancarlo Abete, e del presidente della Lega dilettanti, Carlo Tavecchio, verrà ufficialmente inaugurato il nuovo campo da calcio in erba sintetica di ultima generazione, nel quartiere Sala. Lo stesso campo dove il sindaco, noto appassionato di ciclismo, sta cimentandosi.

Di miniera si muore ancora …

Più di 200 morti. E’ accaduto a Soma, in Turchia, dov’è esplosa  una miniera di carbone. I minatori erano a circa 2 mila metri di profondità…

 

 

Il porto colorato …

 

Il porto di Catanzaro, come non lo avete mai visto… Sono ‘passati’ gli artisti dell’ ALT!rove Street Art Festival…

” Ridateci le nostre ragazze “

 

Oltre 200 ragazze rapite in Nigeria. La loro colpa? – Voler studiare …

Gli esseri immondi che hanno fatto ciò promettono di venderle tutte come schiave, se non si ‘pentono’ e decidono di tornare a casa per sposarsi, l’unica funzione loro riservata.

Per fortuna è scattata la solidarietà internazionale dei cittadini,comuni e non. tutti uniti nel ribadire su cartelli e striscioni, ” Ridateci le nostre ragazze”.

Nella sua infinita piccolezza, si associa alla richiesta anche CatanzaroPolitica …

Senza Parole …