Category: AREA RISERVATA

Interrotto servizio idrico area Giovino

 

acqua 111Catanzaro – A causa di un’improvvisa rottura di un tratto di condotta idrica è stata interrotta l’erogazione dell’acqua potabile in località Giovino.

Lo ha comunicato l’ufficio acquedotti di Palazzo De Nobili specificando che la normalizzazione del servizio dovrebbe avvenire entro la mattinata di domani, sabato 17 dicembre.

Calamità naturali, come comportarsi? Domani sarà presentato alla stampa ” Catanzaro sicura”

 

“Catanzaro sicura. Conoscere per prevenire”, è un vademecum realizzato per sensibilizzare la cittadinanza ai comportamenti da seguire nei casi di calamità naturale.

protezione civile 05

Sarà presentato alla stampa domani, venerdì 16 dicembre alle ore 10.30, nella sala Concerti di Palazzo De Nobili. Ad illlustrarlo ai giornalisti,o, il sindaco Sergio Abramo, il direttore della Protezione civile regionale, Carlo Tansi e il responsabile del Gruppo comunale di volontariato di Protezione civile, Pierpaolo Pizzoni, oltre al direttore del Centro sociale di volontariato, Stefano Morena.

 

Referendum: Rosa, ecco perchè votare “No”

“La Costituzione non è una legge qualsiasi che persegue obiettivi politici determinati dalla volontà della maggioranza del momento, ma esprime le basi comuni della convivenza civile e politica. Nella cultura democratica occidentale è l’insieme di norme fondamentali che regolano l’organizzazione dello Stato, garantiscono le libertà e il progresso sociale del Paese, da qui la necessità di agire responsabilmente e con forte spirito unitario”.

aldo-rosaCosì, Aldo Rosa, in rappresentanza del Comitato “SCELGO NO” e del
“Il Centrosinistra per il No”.
“L’esatto contrario di quanto fatto finora dal governo, non a caso la revisione sottoposta a referendum è frutto d’una maggioranza parlamentare variabile, oscillante e politicamente discutibile.
Dal metodo al merito la situazione non migliora, anzi.”, continua Rosa,
Le ragioni che sostengono un voto favorevole poggiano su argomentazioni fallaci e su pilastri comunicativi non rispondenti a verità. Accelerare, semplificare, tagliare, ridurre, ammodernare rappresentano il mantra mediatico che martella gli elettori ed elude il confronto.Ben diversa sarebbe la realtà delle cose”.
“Si complicherebbe in modo sostanziale il procedimento di approvazione delle leggi”, evidenzia lo stesso Rosa, “avremmo un Senato fortemente indebolito che nulla ha a che vedere con l’idea d’un Senato delle autonomie regionali; senatori non eletti che in tempi ristretti, e nel mentre svolgono le funzioni proprie di consigliere regionale o sindaco, sarebbero chiamati ad assumere decisioni su materie particolarmente delicate senza la dovuta riflessione del caso.
Si svilirebbe l’assetto Regionale della Repubblica a causa d’un riparto di competenze che svuota e accentra”.
“Provocherebbe una riduzione delle autonomie territoriali derivante dal principio di supremazia del governo e dalla mancanza di adeguati contrappesi istituzionali”, continua l’autore della  nota diffusa alla stampa, “Si ridurrebbe la sovranità popolare, e ciò, tenendo conto dell’Italicum, si tradurrebbe in un ancor maggiore restringimento degli spazi per manifestare le proprie scelte.È certamente auspicabile modificare il bicameralismo e promuovere reali miglioramenti nel funzionamento delle istituzioni repubblicane e tra i diversi organi dello Stato, senza abbandonarsi a confusione, incoerenza e approssimazione, e ricercando una più larga condivisione”.
“Ecco perché No. Un no ragionato per bocciare una finta semplificazione che cela in realtà una visione dello Stato imperniata sulla cultura del capo, dell’uomo solo al comando e dell’accentramento di potere”, conclude Rosa, ” un no per impedire una deriva di dubbia domocraticità e rilanciare una seria riflessione fondata su competenza, equilibrio e ragionevolezza”.

 

czpol

Per la Pubblicità su CatanzaroPolitica:

pubblicita@catanzaropolitica.it

Cercasi procacciatori pubblicità. Scrivi a:

pubblicita@catanzaropolitica.it

Regione: vertice su sicurezza edifici

 

Definire un programma di interventi a medio e lungo termine da attuare in Calabria per ciò che concerne la messa in sicurezza degli edifici pubblici e privati.

cittadella regionale (2)

Convocato dal presidente della Giunta calabrese, Mario Oliverio, nella sede della Cittadella Regionale si terrà un incontro cui parteciperanno i Rettori delle Università, rappresentanti degli Ordini professionali dei geologi, degli ingegneri e degli architetti a cui parteciperanno anche i rappresentanti della Protezione Civile regionale e dei Dipartimenti interessati. La riunione si terrà alle 12.00. Al termine, preannunciata una conferenza stampa.

“Il grave sisma verificatosi nei giorni scorsi nell’Italia centrale” – ha affermato recentemente Oliverio -” ripropone drammaticamente il problema della messa in sicurezza degli edifici pubblici e privati e richiede un impegno nazionale straordinario, finalizzato ad un cospicuo investimento pluriennale di risorse che possa avviare un percorso di recupero e di messa in sicurezza dei fabbricati. In tale prospettiva, come Giunta Regionale abbiamo compiuto scelte precise e destinato importanti risorse a questo settore, nella piena consapevolezza che la nostra è una regione ad altissimo rischio sismico e che le scelte che abbiamo compiuto sono ancora comunque assolutamente insufficienti rispetto alle risorse necessarie. In questa prima fase di governo della Regione abbiamo dato, in particolare, un forte impulso alla utilizzazione delle risorse destinate alla Calabria attraverso il programma nazionale di prevenzione”.

 

Catanzaro: a fine settimana l’apertura del lungomare nell’area Giovino

 

Prevista per la fine della settimana, l’apertura del nuovo tratto di lungomare nell’area Giovino. In ultimazione  la sistemazione del verde ed altri dettagli.

La nuova passeggiata è lunga complessivamente circa 1500 metri ed è pavimentata con materiali naturali. La forma del lungomare richiamerà quella del tratto esistente, cioè “a onda”.

lungomare area giovino

“In questi ultimi anni il volto del quartiere marinaro è stato totalmente trasformato e tanto lavoro ancora c’è da fare per rendere la nostra zona a mare quella che noi vogliamo e che i cittadini e i turisti si aspettano”, ha detto tra l’altro Abramo, ” la realizzazione del parco ex Gaslini che sarà inaugurato in autunno, l’ultimazione dei lavori del grande piazzale del porto e il completamento del porto stesso  i cui lavori comprendono anche il raccordo del nuovo lungomare di Giovino con il litorale di marina Stefano Pugliese segneranno il decollo definitivo di Lido, dando così un impulso straordinariamente positivo alla zona e all’intera città”.

lungomare area giovino 2

 

Museo Marca, anteprima di “Aspettando Graecalis 2016 “

 

Terza edizione di “GRAECALIS – Il vento della Parola Antica”, ciclo di rappresentazioni classiche a cura del Teatro di Calabria in scena nei mesi di Luglio e Settembre all’interno del Complesso Monumentale del San Giovanni.
La rassegna, inaugurata nel 2014 , ha come scopo principale la riscoperta e la valorizzazione del patrimonio culturale della civiltà occidentale, dalla Grecia antica fino ai giorni nostri. Un appuntamento che nell’edizione 2015 ha registrato circa milleduecento presenze in sei serate.

poiesis 01

Intanto, sabato 25 giugno, ore 18.30, al  Museo Marca, “GRAECALIS: L’ANTEPRIMA”, presentazione-spettacolo gratuito ed aperta alla Cittadinanza e alla stampa. Sarà  l’ultimo appuntamento di “POIESIS -Progetti d’Arte-”, rassegna di incontri su Teatro, Arte e Letteratura, tenuta all’interno della stessa struttura museale dal Teatro di Calabria.

“Nel corso della serata verrà spiegato il complesso e affascinante mondo del Teatro classico, e temi e strutture portanti della Tragedia greca. Particolare rilevanza verrà data alla figura drammaturgica del Messaggero, con una serie di celebri monologhi tratti dalle opere più famose di Eschilo, Sofocle ed Euripide”, si legge in una nota di presentazione dell’evento. Verrà inoltre presentata ufficialmente la tragedia in allestimento per la stagione artistica 2016, “EDIPO RE” di Sofocle.

Catanzaro: al “Silvio Paternostro”, la Storia come educatrice alla legalità

Il brigantaggio in epoca pre e post unità d’Italia, tra bande di comuni malavitosi e reazione ai provvedimenti a volte durissimi, di natura amministrativa e fiscale che furono imposti alle popolazioni del Mezzogiorno e della Calabria.

In estrema sintesi i contenuti del libro ” Perchè Briganti?”, di Domenico Iannantuoni e Francesco Antonio Cefalì, con la prefazione di Amedeo Colacino, sindaco di Motta san Giovanni, che lo stesso primo cittadino ha donato alla Biblioteca dell’ IstitutoPenale per Minorenni ” Silvio Paternostro” di Catanzaro.

libro con prefazione sindaco Colacino 01
Una iniziativa dell’associazione “Universo Minori”, presieduta da Rita Tulelli.  Ad accogliere Colacino, il direttore dello stesso Istituto, Francesco Pellegrino e gli educatori.

Il Sindaco ha raccontato ai ragazzi di quando nel 2009 la Giunta Comunale da lui presieduta deliberava per la restituzione dei resti mortali del concittadino, Giuseppe Villella, illegittimamente esposti nel Museo Antropologico dell’Università di Torino. Vista la resistenza dell’Università di Torino, il Comune di Motta Santa Lucia decise di citare in giudizio l’Università di Torino, al fine di poter dare degna sepoltura al suo concittadino. Il Giudice Gustavo Danise del Tribunale di Lamezia Terme emise un’ordinanza di restituzione, che costituì un precedente giurisprudenziale, inedito per l’Italia.

Come non ricordare, poi, il coro di proteste di associazioni e movimenti neomeridionalisti, contro l’inaugurazione del nuovo allestimento del Museo Cesare Lombroso, il 27 novembre 2009.  Il medico veronese Cesare Lombroso fu il fondatore di una teoria ‘ scientifica’ dimostratasi erronea, è stato detto durante i lavori svoltisi all’Istituto Minorile, ” poggiata sulla tesi dell’uomo delinquente nato o atavico, riconoscibile dalla semplice misurazione antropometrica del cranio e dai lineamenti del viso o dalle dimensioni degli arti”.

Il dibattito è poi proseguito su tematiche legate ai concetti di giustizia e legalità, coerentemente con le finalità educative del ” Silvio Paternostro” .

 

Nella foto: Rita Tulelli

 

Sciopero metalmeccanici calabresi. Mercoledì manifestazione a Catanzaro

 

Sciopero generale dei lavoratori metalmeccanici della Calabria. A proclamarlo, le organizzazioni sindacali di categoria Fiom/Uilm /Fim.

La manifestazione, prevista per  mercoledì 15 giugno, ore 10.00, si terrà in piazza Le Pera a Catanzaro e non come segnalato in precedenza dalle stesse organizzazioni sindacali, in via Eroi.

manifestazione 11

Lo sciopero per rivendicazioni salariali e contrattuali e la difesa dell’occupazione, anche mediante una politica industriale di sviluppo per il Mezzogiorno.

Concluderà gli interventi il Segretario Generale Nazionale della Uilm, Rocco Palombella.

 

 

 

Catanzaro, pure Topolino, alla”merenda a colori” di fine anno all’Istituto “Casalinuovo”

 

Maestre, genitori, nonni e gli scolari della scuola dell’infanzia ” Casalinuovo”, plesso Corvo, per una “merenda a colori”. Una festa di fine anno, organizzata dall’Istituto diretto da Daniela Carrozza, alla quale ha partecipato anche l’associazione ‘Universo Minori’.

foto festa universo minori

L’associazione presieduta da Rita Tulelli, nel corso delle attività scolastiche, dopo aver donato all’istituto un personal computer per un contributo al programma formativo, aveva – con i suoi volontari- letto ai bambini le fiabe della giornalista Vittoria Saccà. Ha quindi  rinverdito l’atmosfera favolistica invitando alla festa Topolino.

La mascotte creata da Disney ha esibito manufatti  di diverso tipo, creati dai ragazzi dell’ istituto penale per i minorenni di Catanzaro e realizzati con pasta modellabile.