Catanzaro : La Giunta Comunale approva il bilancio di previsione 2012

Nel documento contabile  minori entrate complessive, rispetto al 2011, per oltre 9 milioni di euro ed un aumento cospicuo delle tasse.

Catanzaro – le cifre parlano chiaro: tra tagli erariali ( oltre 1 milione e 850 mila euro), la sanzione per aver violato il patto di Stabilità( poco più di 2,7 milioni),soppressione dell’addizionale per l’energia elettrica( 1milione e 230 mila euro),più il differenziale tra l’Ici intascata nel 2011 e l’Imu nell’anno in corso( pari a 3 milioni e 200 mila euro),  le minori entrate che il comune percepirà nel 2012 rispetto all’anno precedente ammontano ad oltre 9 milioni di euro.

Per fronteggiare la situazione , il sindaco,Sergio Abramo e l’esecutivo comuale pensano,com’è del resto noto da giorni, all’aumento delle tasse. E quindi,  addizionale Irpef che passa dal 5 all’8  per mille(dovrebbe produrre circa 8 milioni di euro,contro i 5 prodotti invece nel 2011), Imu,dallo o,4 allo o,76 (ci si aspettano 6 milioni e mezzo di euro),tarsu (tassa sui rifiuti), una previsione 11 milioni 900 mila euro nel 2o12,contro i 9 milioni e 8oo mila dell’anno precedente e infine acqua: aumenta del 25%. Attesi 9 milioni 140 mila euro per quest’anno,contro gli 8 milioni 350 mila del 2011. C’è da mettere mano al portafogli,ma consolati(si fa per dire) dalle statistiche.Infatti,il Comune,citando un raporto di Cittadinanza attiva, mette in evidenza come Catanzaro,nell’aprile di quest’anno,risulatva tra le città del Belpaese che applicavano le tariffe idriche più basse.

Nel quadro riassuntivo,l’amministrazione comunale annovera tra le entrate oltre 55 milioni di euro derivanti dall’imposizione dei tributi; 16 milioni 715 circa,dai trasferimenti regionali,oltre 15 milioni dalle entrate extratributarie, 74 milioni e 7oo mila circa come entrate derivanti da “alienazioni  e trasfermenti di capitale”, 3 milioni 336 mila dall’accensione di prestiti e 14milioni e 200 mila circa dalle entrate da” servizi per conto terzi”: totale, 189.337.823,oo. Stessa cifra per il capitolo  spese.

Infine,altri 6 milioni e 5oo mila euro ricadranno a carico del Comune per far fronte  ai contributi per i lavoratori Lpu/Lsu,inizialmente di pertinenza  della Regione.

CatanzaroPolitica

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *