Catanzaro città universitaria? Costituito Tavolo permanente Comune-studenti

 

Costituito un Tavolo permanente Comune- associazioni studentesche per individuare le linee guida relativamente al progetto ” Catanzaro città universitaria”.

E quanto deciso nel corso della riunione la seconda su queste stesse tematiche,che il sindaco Sergio Abramo ha tenuto con i rappresentanti degli studenti dell’università Magna Graecia e dell’Accademia di Belle Arti, alla presenza del vicepresidente della Fondazione Umg Rocco Savino.

incontro-universitari-abramo“Ho deciso di fare una serie di incontri con le realtà studentesche del nostro territorio” – ha detto il primo cittadino – “per conoscere direttamente le problematiche quotidiane che incontrano, ma anche per capire quali sono le loro proposte e le loro idee per la crescita dell’università”.
Fra le proposte avanzate dagli studenti, sono emerse: la necessità di individuare degli spazi idonei ad ospitare centri aggregativi sia a Catanzaro centro che nell’area sud (consultazione telematica di riviste scientifiche, biblioteche, salotti, internet point); l’implementazione di corse serali/notturne che faciliterebbe la fruizione delle diverse zone della città da parte degli studenti; strisce blu gratuite per gli studenti; wi-fi zone; istituzione di una “zona franca” per attività commerciali intorno al complesso monumentale San Giovanni; individuazione di alloggi situati in varie zone della città da destinare all’uso degli studenti vincitori di borse di studio; spostamento della facoltà di Farmacia al campus “Salvatore Venuta”; creazione di uno sportello informativo relativo ai servizi e all’offerta dell’ateneo; la possibilità di istituzionalizzare giornate di condivisione identitaria e di approfondimento culturale; aiutare gli studenti Erasmus nel proprio percorso formativo e accademico; istituire le “notti universitarie”.

In precedenza, l’Amministrazione comunale aveva  presentato agli stessi studenti un pacchetto di proposte, tra le quali una card mensile per utilizzare liberamente bus AMC e funicolare, a prezzo speciale; la fruibilità di alcuni parcheggi della città, convenzioni con garage del centro; sconto del 25% su biglietti e abbonamenti al teatro Politeama; 25% di sconto su spettacoli cinematografici e teatrali ;organizzazione di laboratori teatrali per gruppi universitari a cura del Teatro Incanto; utilizzo gratuito, su richiesta, della sala convegni-proiezioni del Museo del Rock, dello spazio espositivo ex Stac, del centro di aggregazione giovanile di via Fontana Vecchia, della sala di registrazione ex Rossi (in attesa di entrare in funzione); mensa centralizzata in galleria Mancuso convenzioni con ristoranti e bar; accesso agli impianti sportivi di pertinenza comunale; convenzioni con le palestre del centro; card per convenzioni con supermercati, negozi di abbigliamento, librerie, multimedia, computer e telefonia; convenzione con “Catanzaro in Rete” per scontistica (almeno 10%) su tutte le attività commerciali e di servizio della Rete  progetto “Prendi in casa uno studente” ,esperienza già avviata in altre città italiane come Milano, Venezia e Bergamo che prevede la coabitazione tra un pensionato autosufficiente e un giovane non residente per condividere alloggio e compagnia. Gli studenti non pagano il fitto della stanza, contribuiscono minimamente alle spese di casa, collaborano con piccoli aiuti e un po’ di compagnia.

 

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *