Catanzaro capoluogo: Abramo discute con i consiglieri regionali il disegno di legge speciale

Riaffermazione del ruolo di Catanzaro quale capoluogo della Calabria, anche attraverso la presenza di importanti strutture di amministrazione pubblica. Senza dimenticare la realizzazione del sistema metropolitano Catanzaro-Lamezia, all’interno di un’ Area Vasta che crei una maggiore interazione  anche tra lo stesso capoluogo, Soverato e l’area ionica.

Catanzaro panorama3Nel disegno di legge speciale per Catanzaro capoluogo, che sarà presentato domani, lunedì 14 novembre, ore 11,00 a palazzo De Nobili – nel corso di una riunione convocata dal sindaco, Sergio Abramo, con tutti i consiglieri regionali eletti nella circoscrizione centrale della Calabria, Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia- previsti pure altri punti qualificanti . A partire “dall’adeguamento e potenziamento della dotazione dei servizi e delle infrastrutture materiali ( porto, strade, collegamenti ferroviari, aeroporto) ed immateriali (banda larga, servizi alle imprese), sia per creare nuove attività produttive, utilizzare le migliori energie e professionalità giovanili, attrarre nuovi talenti e nuove imprese ad alto valore aggiunto”. Al centro dei lavori l’affermazione del ruolo di Catanzaro quale città dell’Università e della Conoscenza, attraverso il potenziamento delle facoltà, dei centri di ricerca e la realizzazione di nuove strutture al servizio della scienza e della cultura e il  “riconoscimento di Catanzaro quale Città della Buona Sanità e della Ricerca Medico-scientifica, attraverso la realizzazione del nuovo complesso ospedaliero e la creazione di un sistema sanitario pubblico/privato di eccellenza, imperniato sull’ospedalità pubblica, sul Policlinico universitario, sui centri di ricerca di medicina e farmacia dell’UMG, sulle strutture dell’ospedalità privata”.

Sono tra le voci che saranno illustrate nel corso della presentazione del medesimo disegno di legge, unitamente alla necessità di valorizzare le risorse tipiche del territorio,del patrimonio storico e del turismo.

Invitati all’incontro, i consiglieri Flora Sculco, Michele Mirabello, Vincenzo Pasqua, Antonio Scalzo, Enzo Ciconte, Arturo Bova, Mimmo Tallini, Baldo Esposito, Giuseppe Mangialavori e Nazareno Salerno. Sarà presente anche il presidente della Provincia, Enzo Bruno, che recentemente aveva sottolineato l’esigenza di un provvedimento legislativo a favore del Capoluogo.

abramo-e-cardamoneIl sindaco Abramo e il presidente del Consiglio comunale Cardamone avevano già presentato nei giorni scorsi l’iniziativa legislativa il cui iter sarà avviato – ipotesi prevista dallo Statuto regionale – dal Consiglio comunale del Capoluogo. Il disegno di legge, una volta licenziato dal Consiglio comunale, passerà al vaglio delle Commissioni consiliari regionali e infine dell’Assemblea di Palazzo Campanella.

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *