Catanzaro, aggrediti due vigili da parcheggiatori abusivi. Abramo e Merante, necessario coordinamento forze polizia

 

Parcheggiatori abusivi. Dopo le polemiche che si trascinano da mesi, la vicenda assume toni e forme più gravi in relazione ad alcuni episodi di violenza, anche recenti.

Intanto, in una nota diffusa da palazzo De Nobili, si fa riferimento  a ” Due agenti della polizia locale, in servizio anti-posteggiatori davanti all’ospedale “Pugliese”, aggrediti e feriti da un gruppo di extracomunitari di colore, formato da otto persone. Uno di loro è stato fermato dai vigili, con l’ausilio dei militari dell’Arma dei carabinieri, e posto in stato di arresto con le imputazioni di lesioni volontarie, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Si tratta di un trentenne, originario del Gambia.Toccherà al magistrato di turno decidere se convalidare o meno l’arresto”.

carabinieri 00 bis

“L’episodio si è verificato intorno alle 14,20 in viale Pio X, dove stazionava – così come accade da ben due settimane su specifica direttiva del sindaco Abramo e dell’assessore Merante – una pattuglia della polizia locale, con il compito di scoraggiare l’attività dei posteggiatori abusivi e prevenire episodi di violenza come quelli avvenuti nei giorni scorsi”, è scritto nella stessa nota dell’Amministrazione comunale, ” tale servizio ha dato ottimi risultati, tanto che per diversi giorni e fino a stamani non c’è stata traccia dei posteggiatori abusivi. Nel primissimo pomeriggio c’è invece stata l’aggressione che, per le sue modalità, è apparsa preordinata e premeditata.Gli otto extracomunitari hanno aggredito i due agenti – G.D. e P.R. – rifiutandosi di abbandonare il luogo dove avrebbero preteso di riprendere l’attività di posteggiatori abusivi. Uno degli extracomunitari ha utilizzato una grossa pietra per colpire gli agenti che hanno riportato varie ferite, in serata refertate al pronto soccorso dell’ospedale”.

Solidarietà espressa dal  sindaco, Sergio Abramo e dall’assessore Giovanni Merante, ai due agenti rimasti feriti, confermando che il servizio di pattugliamento davanti all’ospedale civile andrà comunque avanti. Entrambi hanno sottolineato la gravità dell’accaduto, auspicando che si arrivi ad un’azione sinergica tra tutte le forze dell’ordine per contrastare un fenomeno che purtroppo assume contorni sempre più preoccupanti.

 

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *