Catanzaro, 10 mila ad applaudire Vecchioni. Stasera al parco musica popolare

 

Circa 10 mila persone al Parco della Biodiversità Mediterranea, per assistere al concerto di Roberto Vecchioni. per la seconda serata della edizione numero X di “Settembre al Parco – NaturArt: suoni, voci e forme della natura”.
E’ la stima dell’Amministrazione provinciale sulla base dei taglianti diffusi dalla biglietteria automatica della EsseEmme Musica di Maurizio Senese. vecchioni-pubblico
Vecchioni si è intrattenuto con il presidente della Provincia, Enzo Bruno, prima dell’inizio del concerto presentato dalla giornalista Rossella Galati, e ha poi ricevuto in dono il Pitagora d’argento, Pitagora d’Argento realizzato dall’orafo crotonese Michele Affidato, ma anche due volumi prodotti (consegnati dalla dirigente Rosetta Alberto) dell’Ente relativi al Parco della Biodiversità e al Marca Open, lo spazio riservato alle sculture internazionali.

vecchioni-premioBruno ha rinnovato l’appello ai cittadini per la conservazione del polmone verde, con un aiuto a difenderlo da atti vandalici, evidenziando l’importanza “di una kermesse che punta a valorizzare il Parco e il suo patrimonio culturale, realizzata con l’importante contributo economico della Regione e dei tanti sponsor privati che hanno voluto sostenere il messaggio positivo che con Settembre al Parco andiamo a diffondere”.

vecchioniPartito il 21 giugno da Milano, il tour di Roberto Vecchioni “La vita che si ama” è ispirato all’ultimo libro dell’artista, edito da Einaudi nel quale esplora la felicità partendo dall’universo degli affetti. La memoria personale come filo conduttore dello spettacolo. Poi i suoi classici di sempre, che hanno coinvolto il pubblico.
Questa sera, alle 22, musica popolare: sul palco, I Musicanti del Vento, Antonio Grosso e Le Muse del Mediterraneo.

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *