Abramo: su Scopelliti solo “cattiva informazione”

Catanzaro non rischia la spoliazione di importati strutture. Il primo cittadino interviene contro quelle che definisce “alcune sigle localistiche”, invitandole ad abbandonare campanilismi e piagnistei. “Non esiste subalternità psicologica del sindaco o della sua maggioranza”.

Catanzaro- Dopo alcuni comunicati diffusi alla stampa da  alcune associazioni  e movimenti politici, nei quali si esprimevano,in sostanza, forti preoccupazioni per un ruolo in declino del capoluogo di regione e per una classe politica incapace di difenderlo,ad intervenire sulla vicenda è direttamente il primo cittadino. Il primo colpo di sciabola è a difesa del governatore  calabrese Giuseppe Scopelliti,da molti settori ,anche della vita politica cittadina,accusato,per usare un eufemismo, di non avere particolarmente a cuore i destini di Catanzaro. A riprova,tra l’altro, si citano i “rumors” sempre più forti,di possibili trasferimenti di strutture sanitarie, dal capoluogo alla città dello Stretto.

“Condivido il giudizio di una sostanziale debolezza della classe politica catanzarese”,dice Abramo rivolgendosi alle stesse “sigle localistiche” di cui sopra, ” ma soprattuto di una scarsa predisposizione verso la programmazione e la progettazione.Se Catanzaro resta esclusa”- continua Abramo- lo si deve  al fatto che negli  ultimi anni non si è riusciti a programmare e presentare progetti concreti e seri”. Poi,il neo eletto sindaco parla di ” cattiva informazione” rispetto all’impegno di Scopelliti per il capopluogo e cita,tra gli altri, i finanziamenti regionali (per 5 milioni di euro) destinati alla ristrutturazione dello stadio Ceravolo, i 30 milioni  petr il completamento del porto di Casciolino,la riconferma dei 167 milioni per il finanziamento della metropolitana e la ripresa dei lavori per la Cittadella Regionale.

Il sindaco poi aggiunge: ” la partita più complessa la giocheremo sul terreno della Sanità dove,com’è noto sono fortissime le spinte che provengono dai territori(….)”. Proprio la Sanità ed il ventilato (sempre dai “rumors”)  trasferimento di strutture di primo piano dal capoluogo a Reggio Calabria è uno dei temi messi più in evidenza dalle ” sigle localistiche”. ” Scopelliti ha rassicurato me ed il presidente della Provincia,Wanda Ferro” – ribadisce  Abramo- che nulla è stato deciso in merito alla delicata questione della cardiochirurgia”.

Ecco,la parolina impronunciabile è stata detta. I “rumors”,c’è da aspettarselo,aumenteranno.

Alfonso Scalzo

 

1 Comment

  1. fotovoltaico scrive:

    cittadini e istutuzioni devono fare di tutto per migliorare le condizioni del loro territorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *