Lostumbo su trasporti

Un capoluogo di regione che, per essere realmente competitivo,non può prescindere da un efficiente sistema dei trasporti. Le carenze attuali,penalizzano fortemente anche il settore del Turismo Culturale.

L’intervento di Rosario Lostumbo, consigliere  comunale e presidente Commissione Consiliare Politiche Sociali.

 

“Il momento di forte tensione che si è creato nei mesi scorsi, ha distolto da quelli che sono gli interessi e le problematiche di una città che cerca di ripartire, nella speranza che gli animi si plachino; nella funzione di consigliere comunale di questa città, ritengo che al di sopra di quell’andirivieni polemico e, a volte anche sterile ci deve essere la lungimiranza di restare sempre vigili sulle  problematiche che  mortificano la nostra città e i confini territoriali, attivandosi per la loro risoluzione.

E’ mia premura soffermarmi e nel contempo sollecitare un incisivo intervento dei nostri rappresentanti politici ad ogni livello, al fine di risolvere l’atavico problema dei trasporti  che opprime  il capoluogo regionale e che a quanto pare, si va  ad aggravare sempre  più. Ci troviamo nella comune consapevolezza di quanto sia disagevole partire o raggiungere il nostro territorio. Nell’analizzare qualsiasi offerta di trasporto, ci rendiamo conto come oramai siamo fuori da ogni limite,  a iniziare da quella ferroviaria che ad oggi è inadeguata in termini di qualità e di tempistica, visto che l’ultimo convoglio utile in sosta dalla stazione di Lamezia Terme Centrale per raggiungere la Capitale  è in partenza alle ore 16:20,  dovendo precisare che  la gran parte delle corse ferroviarie  che provengono dalla Sicilia  risultando fortemente affollate  e con accumuli di ritardi insostenibili;  Immaginiamo quanto risulta  più difficoltoso raggiungere le città del Nord Italia!

Lo stesso dicasi per il trasporto su gomma,  unico servizio che garantiva il collegamento diretto tra il capoluogo di regione  e le principali città italiane, ma anche questo è stato pesantemente ridotto .

E, dulcis in fundo  il trasporto aereo, l’esclusione dello  scalo di Lamezia Terme dal piano strategico degli aeroporti internazionali rappresenta l’ennesima mortificazione per  la città di Catanzaro “capoluogo di regione” in primis, per la città di Lamezia e altresì per l’intera regione Calabria;se diamo uno guardo al traffico interno notiamo come su determinate tratte è stato ridotto; per citare, sulla tratta Lamezia Roma, l’unica compagnia attualmente attiva è l’ Alitalia che non  avendo concorrenza ha pensato bene di far lievitare i costi.

Le altre compagnie che effettuano scali nelle città del Nord Italia (al di là delle offerte)  non disdegnano. Credo che bisogna attivarsi al fine di tutelare al meglio il diritto dei cittadini alla mobilità sia extra regionale che interregionale,  è improrogabile un tavolo di concertazione  tra esponenti politici  e amministratori coinvolti, è necessario l’approvazione del piano dei trasporti in Calabria ancora non varato.

E’ urgente, a mio avviso, ripristinare il collegamento ferroviario tra la stazione  di Lamezia Terme e la nostra città.

Sarebbe auspicabile, se guardata  in un’ottica  di forte slancio dell’offerta turistica del  territorio provinciale, la realizzazione  di una linea ferroviaria diretta tra l’aeroporto di Lamezia Terme e la città di Catanzaro riaprendo eventualmente la stazione di Catanzaro Sala. Non si può parlare di ruolo competitivo del nostro territorio nel settore del turismo/culturale o di incremento del  flusso turistico, già al disotto delle aspettative,  se il trasporto attuale risulta essere inadeguato.

A tutti i nostri politici regionali e nazionali che  sono a conoscenza delle problematiche teste citate , e che sono certo hanno a  cuore la risoluzione delle stesse; chiedo che intervengano più velocemente e incisivamente al fine di mettere  in atto le necessarie azioni strategiche finalizzate  alla realizzazione di una mobilità sostenibile”

Rosario Lostumbo, consigliere  comunale e presidente Commissione Consiliare Politiche Sociali.

 

1 Comment

  1. armando scrive:

    Caro consigliere comunale perchè non interessarsi di come viene gestito tutto il personale AMC autobus sporchi corse che saltono orari vaghi pensiline inesistenti si potrebbe continuare. Armando Democrito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *